Carla Cerbaso: pittura, scultura e poesia a Termoli

Carla Cerbaso pittura scultura poesia TermoliTERMOLI – L’artista Carla Cerbaso da oggi 14 agosto e fino al 19 agosto, esporrà le sue opere al Castello Svevo di Termoli. La mostra sarà visitabile dalle 21 alle 24. Nel corso della presentazione di questo evento è intervenuto Michele Macchiagodena, delegato alla Cultura del Comune che ha sottolineato il ruolo della città di Termoli quale punto attrattivo per gli artisti: “Questa Amministrazione – ha aggiunto Machiagodena – è sempre più motivata a sostenere l’Arte e lo farà ancora di più con la prossima apertura del Museo destinato ad accogliere in via definitiva le grandi opere del Premio Termoli”.

Il delegato Macchiagodena ha poi ribadito come il Castello Svevo sia sede ormai stabile d’esposizione “dove la ciclicità di mostre annuali viene interrotta dalle novità come nel caso di questa mostra. Invito tutti a visitare il Castello e le varie mostre perché gli artisti hanno bisogno del contatto con il pubblico. Molti pensano che l’arte contemporanea sia complicata e vada spiegata ma non è così, l’arte a mio parere non va spiegata perché è percezione e sensazione e le emozioni difficilmente riescono ad essere spiegate con le parole”.

L’artista Carla Cerbaso ha ringraziato l’Amministrazione per aver accolto la sua mostra in un ambiente, quale il Castello, che: “Ben si sposa con le mie opere, il Castello è arte che accoglie altra arte”.

Poesia, pittura e scultura è attraverso queste tre modalità che si esprime l’arte della Cervaso e il pubbico di Termoli avrà modo di apprezzarle in tutte le sue forme.

Martedì 14 agosto ore 21.00, nell’area del ‘Belvedere dei fotografi’ all’ingresso del Castello Svevo, ci sarà la presentazione del libro “Come le barche stanche della calma” pubblicato da Tabula Fati. Saranno presenti l’editore Marco Solfanelli e i relatori Franco Pasquale e Maria Gabriella Ciaffarini, che hanno scritto per la silloge presentazione e postfazione. La Ciaffarini, in veste di critico d’arte, introdurrà la personale di pittura e scultura della Cerbaso allestita nel castello, dal titolo “Complessa Armonia” presentata lo scorso anno all’Aurum di Pescara e nella città di Agnone, con sfumature rinnovate da nuove opere, tra cui “Concerto”, opera realizzata per un CD uscito con il settimanale Vario “Contaminazioni Abruzzo in… musica” con grandi nomi musicali e la presenza di Silvio Orlando. Sarà interessante spaziare tra queste arti: pittura, scultura e poesia, per conoscere l’artista attraverso differenti strumenti di comunicazione. Carla Cerbaso afferma:”è possibile dipingere la propria anima con le parole, raccontare con i colori e plasmare un sentimento con la silenziosa scultura”. L’artista ha un ricco curriculum di importanti personali, premi, collettive, estemporanee, conseguendo numerosi primi premi, segnalazioni speciali e menzioni. É presente in diversi cataloghi d’arte tra cui l’Elite 2017 introdotto dal professor Philippe Daverio.