Casacalenda – Fiamma Larino 5-1, il racconto della partita

67

kalena vs fiamma larino

CASACALENDA – Si chiude con il risultato di 5 – 1 il derby tra la Polisportiva Kalena 1924 e la Fiamma Larino nella seconda giornata del Campionato regionale di Prima Categoria, girone B, giocato a Casacalenda domenica 10 ottobre. Nel freddo pomeriggio autunnale, con la pioggia che dà un po’ di tregua durante i 90 minuti di gioco, spetta al sig. Gioviani, della sezione di Termoli, dare il via al match tra le due squadre che hanno una rivalità storica. Entrambe le formazioni, reduci da pesanti sconfitte nella prima di campionato e alla ricerca di punti, non vogliono deludere i relativi supporter sugli spalti e, per questo, scendono in campo agguerrite.

I padroni di casa, però, mostrano una marcia in più e mettono subito in chiaro la loro superiorità spingendosi in avanti offensivi. In campo si fa fatica a restare in piedi perché l’abbondante pioggia ha reso il manto sintetico scivolosissimo e costringe i giocatori a fare gli equilibristi. Scorrono i minuti di gioco e al trentesimo il n. 10 della Kalena Rinaldi, dal corner, mette la palla in area che viene toccata di testa da Frenza e messa in rete, involontariamente, dal difensore del Larino. Undici minuti dopo ci pensa il centrocampista rossonero Rettino a segnare il secondo gol con una splendida punizione da 25 metri che fa infilare la sfera poco sotto la traversa senza dare scampo al portiere frentano. Altri cinque minuti di gioco e al direttore di gara non resta che decretare la fine del primo tempo e mandare le squadre negli spogliatoi per un tè caldo.

Nella ripresa la musica non cambia, i ragazzi di Mr. Di Tullio spingono sull’acceleratore perché vogliono mettere al sicuro il risultato. Al 68° minuto arriva la terza rete grazie a Polisena che corre e porta la palla per 50 metri fino all’area di rigore della Fiamma e lascia concretizzare poi all’attaccante Di Lalla, entrato qualche minuto prima, che va ad esultare sotto gli spalti.

Il Larino non demorde e va a segno al 72° grazie ad una bella azione e al successivo tiro in porta che trova il giovane portiere rossonero Salvatore piazzato ma non riesce a trattenere la sfera. 3 a 1. Mr. Di Tullio incita i suoi e chiede di attaccare ancora, le sue scelte risultano vincenti e la Kalena va ancora a segno prima con Frenza all’84° e poi con Baccari al 89°. Trascorsi i minuti di recupero, al sig. Gioviani non resta altro che fischiare la fine dell’incontro e mandare tutti sotto la doccia. Al Faidazzo: Polisportiva Kalena batte Fiamma Larino 5 a 1.

“È stata una partita quasi perfetta giocata con grande ritmo, creando tanto e concedendo poco o nulla alla Fiamma Larino – dichiara Nicolino Di Tullio allenatore della Kalena – Al di là del risultato, non è stato facile in quanto venivamo da una sconfitta pesante in quel di Casalvecchio di Puglia. Però, dopo esserci parlati e preparati bene questa settimana, siamo riusciti nel nostro intento. Siamo una squadra giovane, composta ogni domenica, a rotazione, da 3/4 elementi che giocano nella squadra Under 17, quindi dobbiamo crescere ed avere tanta pazienza.Proprio per questo voglio fare un plauso ai ragazzi, dai più grandi ai più piccoli perché stanno facendo un bel po’ di sacrifici lavorativi e scolastici, mettendosi a disposizione e giocando l’uno per l’altro. I tre punti conquistati oggi in campionato sono molto importanti per il morale della squadra e sono la giusta ricompensa ai sacrifici fatti nelle settimane passate”.

Domenica 17 ottobre la III giornata del campionato vedrà la Polisportiva Kalena 1924 in trasferta contro il Matrice a Campobasso.