Casacalenda, Lallitto: “La nostra scuola primaria può continuare le lezioni in presenza”

36

CASACALENDA – In seguito all’ordinanza del Presidente della Regione n 51 del 7.12. 20, sentita la Dirigente Scolastica e avendo piena contezza della assenza, ad oggi, di situazioni di rischio di contagio, si ritiene che la scuola primaria di Casacalenda possa continuare le lezioni in presenza. Lo annuncia la sindaca Sabrina Lallitto:

“A pochi giorni dall’inizio delle vacanze, dove non sussistono particolari criticità o rischi di contagio (Casacalenda 1 solo caso positivo isolato da oltre un mese), chiudere i bambini in casa significa, a mio parere, dar loro colpe che non hanno, significa frustrare il lavoro degli insegnanti, significa costringere entrambi ad una fatica ulteriore – quella della didattica digitale – che coinvolge anche le famiglie. Abbiamo rispettato le regole, stiamo provando con tutte le nostre forze a far superare loro un periodo molto complesso permettendogli di vivere un minimo di normalità. Il tutto in un clima di piena collaborazione tra studenti, docenti, personale scolastico e genitori. Non possiamo fare un passo indietro, costringendoli a un mese in casa”.

Per quanto riguarda le scuole medie, l’ordinanza prevede il passaggio alla DDI obbligatoria, ma tra colleghi e dirigenti, chiederemo anche sulla scuola media una deroga al provvedimento.

“Resta inteso che, qualora la situazione epidemiologica dovesse cambiare, qualora si dovesse presentare un maggiore rischio di contagio, non esiterò a chiuderle con effetto immediato, così come è stato sino ad ora – aggiunge Lallitto – Questa decisione è stata maturata anche nel confronto tra Sindaci che convengono sulla stessa linea. Spero che i genitori comprendano questa scelta. Ad ogni modo io resto disponibile al confronto, sempre… Molto meno alle chiacchiere da bar fatte in mia assenza che dimostrano solo mancanza di rispetto e, soprattutto, di collaborazione”.