Cittadinanza italiana a Patrick Zaki, il Comune di Capracotta vota un ordine del giorno

49

CAPRACOTTA – “Oggi il consiglio comunale di Capracotta ha voluto esprimere la propria solidarietà a Patrick Zaki, giovane ricercatore egiziano dell’Università di Bologna ingiustamente detenuto in carcere in Egitto dal 7 febbraio 2020. Lo abbiamo fatto votando un ordine del giorno nel quale ci uniamo a quanti stanno chiedendo in questi giorni al Governo di conferire la cittadinanza italiana a Zaki”. Così il sindaco di Capracotta, Candido Paglione.

“Chiedere la cittadinanza per Patrick – aggiunge il primo cittadino – è un gesto simbolico importante che serve a rafforzare l’impegno del Governo e del Parlamento italiano per giungere prima possibile alla sua liberazione. La sua detenzione, infatti, viola palesemente i diritti umani ed è lesiva delle garanzie più elementari dello stato di diritto”.