Convegno CSA Molise domani a Ripalimosani: prevista firma protocollo d’intesa

11

Il CSV Molise riunisce gli stati generali del volontariato con una sorpresa da Andrea Orlando. In apertura il messaggio del ministro delle Politiche Sociali

ruolo ets 15 ottobre 2022RIPALIMOSANI – Tutto pronto a Ripalimosani per la giornata organizzata dal CSV Molise in cui il volontariato tornerà a fare sintesi, con l’obiettivo di tracciare un percorso futuro che sia sempre più ricco di iniziative e di reclamare attenzione dalle istituzioni. Domani, sabato 15 ottobre 2022, dalle ore 9.30, nella struttura ricettiva Coriolis si terrà il convegno dal titolo ‘Il ruolo degli ETS nella costruzione del welfare. Cambiamenti e sviluppi del volontariato alla luce della riforma’, evento che prenderà il via con la lettura di un gradito messaggio fatto pervenire al CSV direttamente dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando.

Esperti del settore, di fama internazionale, si confronteranno con una platea di volontari che si preannuncia numerosa ed esporranno le novità relative alla riforma del Terzo Settore, di cui si sta per celebrare la completa attuazione, le criticità dovute all’introduzione del RUNTS (Registro unico del Terzo Settore) e anche ai profondi mutamenti che il comparto ha subito con l’esplosione della pandemia da Covid-19.

Tanti argomenti sul tavolo nel corso di una mattinata che si concluderà con un dibattito in cui i protagonisti saranno proprio i volontari, in arrivo da ogni angolo della regione. L’avvio della manifestazione invece vedrà i saluti di Gian Franco Massaro, presidente del Centro di servizio per il volontariato del Molise che, anche quest’anno, ha voluto promuovere un evento che celebri e dia il giusto rilievo a chi si spende ogni giorno per gli altri. Massaro si farà nuovamente portavoce delle istanze delle organizzazioni non profit, perno di una società che, con la complicità della crisi energetica, dell’inflazione e dell’emergenza sanitaria, ha registrato negli ultimi anni un aumento esponenziale di bisogni. Necessità su cui si registra costantemente l’intervento del Terzo Settore, anche per sopperire a evidenti mancanze dei sistemi deputati in prima battuta a rispondere ai cittadini.

Subito dopo l’apertura dei lavori in cui si registreranno i saluti del sindaco del comune ospitante Marco Giampaolo, si procederà alla firma di un importante accordo tra il CSV Molise e il CONI Molise, teso a coniugare volontariato e sport.

PROTOCOLLO D’INTESA CSV-CONI

I due presidenti Gian Franco Massaro e Vincenzo D’Angelo firmeranno un protocollo d’intesa finalizzato a diffondere la cultura del benessere attraverso la mirabile opera dei volontari. In questo modo il Centro di servizio prosegue su un solco tracciato nell’aprile scorso, quando patrocinò il premio dell’USSI Molise, l’Unione stampa sportiva, associazione benemerita del CONI, e guarda allo sport come prezioso vettore di messaggi sociali quali uguaglianza, integrazione e prevenzione. Formazione, aggiornamento e un percorso che è in costante evoluzione, per garantire a utenti e volontari un Terzo Settore che riesca a rispondere a sempre maggiori esigenze.

L’attività del CSV Molise è composta da tuti questi elementi, ma la struttura non si accontenta mai e, recependo ogni giorno nuove istanze da parte di chi opera in prima linea per aiutare il prossimo, studia e mette in opera costantemente nuovi progetti. L’accordo col CONI è proprio uno di questi.

«Il CSV Molise vuole promuovere la cultura del benessere intesa come mantenimento di uno stile di vita sano attraverso un’attività fisica (agonistica e non) tra gli enti del Terzo Settore della Regione e i volontari del territorio – ha spiegato Massaro, citando l’accordo messo nero su bianco dai due organismi –. Ci impegneremo ancora di più, quindi, a diffondere la cultura sportiva attraverso la promozione di azioni ispirate ai valori di fair play, rispetto, inclusione e solidarietà»

Il connubio ‘volontariato e sport’ sarà un valore aggiunto per il CSV e un tassello in più per il CONI, attivo a 360 gradi, grazie alle tante discipline sportive che vengono svolte in Molise.

«Il CONI è un ente pubblico preposto al governo dell’attività sportiva nazionale – le parole del presidente D’Angelo -. È autorità di disciplina, regolazione e gestione delle attività sportive, intese come elemento essenziale della formazione fisica e morale dell’individuo e parte integrante dell’educazione e della cultura nazionale, proprio come recita l’articolo 1 dello Statuto. Di conseguenza il nostro obiettivo è promuovere i valori dello sport per diffondere una cultura relativa al corretto stile di vita e alla valorizzazione dei talenti. L’accordo col CSV Molise si inserisce in un quadro volto a coinvolgere altre organizzazioni nel perseguire un solo obiettivo e ad armonizzare diverse attività, per rafforzare una rete che in Molise è quanto mai necessaria».

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Nella grande sala del Coriolis si svolgerà un convegno di notevole interesse che spazierà tra le varie sfaccettature del Terzo Settore e che avrà il compito di agevolare i volontari nell’accesso alla riforma, ma anche di far conoscere buone pratiche di volontariato, che hanno una valenza internazionale.

La giornalista Valentina Ciarlante, referente dell’Area Comunicazione del CSV Molise, introdurrà argomenti e relatori: Oscar Bianchi, presidente dell’AVIS Lombardia e del CSV Bergamo accenderà un focus sul volontariato del futuro, Daniela Grignoli, docente dell’Università degli Studi del Molise, esporrà la sua relazione sul tema ‘Dal welfare state alla welfare society’, Marco Sarchiapone, psichiatra e docente Unimol, parlerà degli adolescenti e del loro benessere psicofisico, Peppino Fiordelisi, coordinatore dell’Area Campania di Emergency spiegherà come si costruisce la pace e come si garantisce alle persone di ogni Paese il diritto alle cure.

Prevista la presenza dell’assessora regionale alle Politiche Sociali Filomena Calenda, delle consigliere regionali Micaela Fanelli e Patrizia Manzo, del sindaco di Campobasso Roberto Gravina, di numerosi amministratori, nonché di rappresentanti del Terzo Settore molisano.
All’esterno della grande struttura saranno allestiti numerosi stand, in cui le associazioni avranno modo di esporre materiali, gadget e di fornire informazioni sulle loro attività.