Coppa Italia Dilettanti 2017-18 il 4 febbraio la finale a Isernia

106

Coppa Italia Dilettanti 2017-18 il 4 febbraio la finale a IserniaISERNIA – Si svolgerà il 4 febbraio 2018 presso lo Stadio “M. Lancellotta” in c.da Le Piane a Isernia la Finale di Coppa Italia, una tra le principali competizioni sportive della Lega Nazionale Dilettanti Comitato Regionale Molise, riservata alle società di Eccellenza e Promozione. Alle ore 10.30 presso il “Grand Hotel Europa” a Isernia avrà luogo la Riunione Ufficiale delle Società di Eccellenza e Promozione.

A seguire, alle ore 12.00, si svolgerà un incontro Istituzionale al quale interverranno Sua Eccellenza il Prefetto Dott. Francesco Guida, il Consigliere Regionale con delega allo Sport Carmelo Parpiglia, il Sindaco Giacomo D’Apollonio e l’Assessore allo Sport Antonella Matticoli della Città d’Isernia, sede della manifestazione, unitamente ai Sindaci di Vastogirardi e Piedimonte Matese. Alle ore 15.00, verrà disputata, la Fase Regionale della Coppa Italia tra le società A.S.D. Tre Pini Matese e POL. Vastogirardi.

Per la Finale è previsto lo svolgimento di due tempi da 45 minuti ciascuno; qualora al termine dei 90’ regolamentari si verificasse una situazione di parità, si procederà alla disputa di due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità si provvederà ad effettuare 5 calci di rigore per squadra, in alternanza. Perdurando la situazione di parità, si procederà con i tiri di rigore ad oltranza (secondo quanto previsto dalle Istruzioni relative alla esecuzione dei tiri dal punto del calcio di rigore – Regola 7 delle Regole del Giuoco del Calcio). Al termine della partita si procederà alla cerimonia di premiazione sul campo.

La squadra che si aggiudicherà la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti si qualificherà alla fase nazionale della competizione che prenderà il via mercoledì 21 febbraio 2018.

Coppa Italia Dilettanti – Fase Nazionale

Un trofeo, la Coppa Italia Dilettanti, che vale come uno scudetto fin dalla stagione 1966/67, mettendo in competizione le diciannove vincitrici delle fasi regionali disputatesi dall’inizio stagione in ciascuno dei comitati regionali della LND. Come se non bastasse, ad alimentare l’interesse c’è anche la promozione in Serie D, un motivo che da solo vale lo sforzo di girare l’Italia nel tentativo di tornare a casa da campioni vincendo la gara unica che assegna la coppa.

Albo d’oro della Coppa Italia Dilettanti: Tante le squadre “famose” riuscite ad imporsi anche nella Coppa della LND, come Varese, Treviso, Cittadella e Savona. Va ricordato che fino al 1998/99 la Coppa Italia Dilettanti era assegnata alla vincente la finale tra la fase riservata al Campionato Nazionale Dilettanti e la fase tra le vincenti delle fasi regionali di Eccellenza e Promozione.

Dal 1999/00 la competizione si è divisa in due Coppe tra esse separate. 1966-67 Impruneta; 1967-68 Stefer di Roma; 1968-69 Almas di Roma; 1969-70 Ponte San Pietro; 1970-71 Montebelluna; 1971-72 Valdinievole; 1972-73 Iesolo; 1973-74 Miranese; 1974-75 Banco di Roma; 1975-76 Soresinese; 1976-77 Casteggio; 1977-78 Sommacampagna; 1978-79 Ravanusa; 1979-80 Cittadella; 1980-81 Internapoli; 1981-82 Leffe; 1982-83 Lodigiani di Roma; 1983-84 Montevarchi; 1984-85 Rosignano; 1985-86 Policassino; 1986-87 Avezzano; 1987-88 Altamura; 1988-89 Sestese; 1989-90 Breno; 1990-91 Savona; 1991/92 Quinzano; 1992/93 Treviso; 1993/94 Varese; 1994/95 Iperzola; 1995/96 Alcamo; 1996/97 Astrea; 1997/98 Larcianese; 1998/99 Casale; 1999/00 Orlandina; 2000/01 Nola; 2001/02 Boys Caivanese, 2002/03 Ladispoli; 2003/04 Salò; 2004/05: Colognese Bg; 2005/06: Esperia Viareggio; 2006/07: Pontevecchio PG; 2007/08 Hinterreggio Rc; 2008/09 Virtus Casarano; 2009/2010 Tuttocuoio; 2010/2011 Ancona; 2011/2012 Bisceglie; 2012/2013 Fermana; 2013/2014 Campobasso; 2014/2015 Virtus Francavilla; 2015/2016 Unione Sanremo; 2016/2017 Villa Biagio.