Coronavirus Montenero di Bisaccia, i dati del 19 novembre 2020

51

montenero di bisaccia vista aereaMONTENERO DI BISACCIA – Il sindaco di Montenero di Bisaccia, Simone Contucci, fa il punto della situazione alla luce dei dati Asrem del 19 novembre: “il bollettino Asrem riporta oggi un nuovo caso di un nostro concittadino positivo al Covid-19 e di due guariti. Per quanto riguarda il positivo odierno, probabilmente contagiatosi sul posto di lavoro fuori paese, sappiamo che è già in isolamento da diversi giorni e la catena dei contatti è stata già ricostruita. Ai due guariti rivolgo ovviamente gli auguri di tutta la cittadinanza, con la speranza che possano fare tesoro di questa esperienza difficile.

Come ho già avuto modo di riferire recentemente, molti concittadini hanno preferito ricorrere a strutture private per effettuare il tampone e per velocizzare i tempi di risposta; la conseguenza è che in caso di positività, la “presa in carico” da parte del Dipartimento di Igiene e Prevenzione è differita di molti giorni. Questo iter più lungo, però, non deve farci commettere l’errore di diminuire la soglia di attenzione, valutando come “bassa” l’incidenza dei contagi in paese.

Voglio anzi ricordare caldamente a tutti coloro che ricevono l’esito positivo ad un tampone effettuato presso una struttura sanitaria privata, di comunicare l’esito stesso al proprio medico di medicina generale e alla sottoscritta e di rispettare in maniera rigorosa l’isolamento e la quarantena. Nascondendo il problema alle autorità sanitarie e cittadine, non si aiuta nessuno. E questo non possiamo permettercelo.

In questo momento è richiesta a tutti una collaborazione attiva, seria e responsabile, perché è solo con lo scrupoloso rispetto delle regole di civile convivenza che potremo arginare la diffusione del virus.

Anche agli esercenti ricordo il rispetto delle regole inerenti il contingentamento degli ingressi nei propri esercizi commerciali, mentre ai giovani rivolgo sempre l’appello ad indossare la mascherina e a non creare assembramenti: ricordate che il virus può viaggiare con voi, senza che ve ne accorgiate, innescando una possibile catena di contagi in famiglia e creando problemi potenzialmente molto seri a genitori, nonni e a tutte le persone fragili o immunodepresse.

Voglio concludere la comunicazione di questa sera rivolgendo i ringraziamenti sinceri ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta, per la grande collaborazione che stanno fornendo alla cittadinanza in questo momento così delicato”.