Covid, nuovo appello di Paglione: “Essere consapevoli e responsabili”

37

CAPRACOTTA – “Quello che temevamo – e che comunque molti autorevoli esperti avevano predetto – si sta avverando: il virus Sars Cov-2 è tornato alla carica. I dati sui contagi, sui ricoverati e sui morti di questi giorni ci dicono che siamo in piena emergenza: certo, il sistema sanitario nazionale sta tenendo e ci auguriamo che sia sempre cosi, per tutte le regioni e, quindi, anche per il nostro Molise. Vogliamo, per questo, essere ottimisti. Ottimisti ma non ingenui o sprovveduti. E dobbiamo essere consapevoli che per alcuni mesi, probabilmente diversi mesi, la nostra vita, le nostre abitudini, dovranno cambiare”. Così Candido Paglione, sindaco di Capracotta.

“L’estate – aggiunge – ci ha concesso una tregua, ma la prossima estate è lontana. Come, probabilmente, è lontana la vaccinazione di massa. Se non è pensabile un nuovo lockdown generalizzato, dobbiamo essere noi, al di là dei decreti e dei divieti, a mettere in pratica quelle poche regole che ci consentiranno di superare anche questa seconda ondata: indossare la mascherina, mantenere il distanziamento fisico – evitando assembramenti anche nel privato – lavarsi spesso le mani o disinfettarle frequentemente. E dobbiamo limitare i nostri spostamenti, evitando quelli che non sono strettamente necessari. Essere, insomma, consapevoli e responsabili, per noi e per i nostri anziani. I nostri concittadini hanno già dato prova di grande maturità: li invito a perseverare, a tenere duro. Nessun cedimento, massima responsabilità e accortezza: solo cosi ne usciremo”.