Denunce per minacce, sequestrata mazza da baseball a Isernia

41

mazza baseballISERNIA – Continuano i servizi messi in campo dalla Compagnia Carabinieri di Isernia, diretti a garantire la sicurezza della circolazione stradale e della collettività nel fine settimana. Nel corso del week end sono state impiegate complessivamente 20 pattuglie tra il centro cittadino e le maggiori arterie stradali.

All’esito di tali attività i militari della Sezione Radiomobile del NOR hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un giovane residente in un piccolo centro della provincia, che in questa città alla vista dei militari ha messo in atto una manovra repentina finalizzata ad evitare un probabile accertamento. Immediatamente è stato raggiunto e controllato, apparentemente sembrava tutto in regola ma da una verifica più approfondita è emerso che aveva una mazza di baseball ingiustificatamente detenuta all’interno dell’autovettura che conduceva. Il giovane aveva nascosto il bastone al disotto del sedile, lato passeggero, ed alla richiesta dei militari del motivo per cui la detenesse non forniva valide giustificazioni.

I militari della Stazione di Carpinone invece hanno proceduto nei confronti di due coniugi i quali da tempo avevano rivendicato la proprietà di un terreno nei confronti dell’attuale possessore. La coppia, nel passeggiare in uno dei comuni ricadenti nella giurisdizione, aveva incontrato l’uomo contro cui ha reclamato il titolo di proprietà e nel corso dell’animata discussione, minacciava di morte il possessore alla presenza di alcuni testimoni. L’intervento dei militari della Stazione, allertati, è stato immediato e risolutivo, consentendo di evitare che la situazione degenerasse.

É stata posta particolare attenzione da parte dei Carabinieri nel verificare e perseguire le violazioni notoriamente più pericolose e tipicamente causa di incidenti anche gravi. Infatti complessivamente sono state elevate 10 contravvenzioni al codice della strada per violazioni delle norme sulle cinture di sicurezza, uso del telefonico alla guida, sorpasso vietato, omessa precedenza e velocità non commisurata alle situazioni ambientali, per complessive euro 838,00 e la decurtazione totale di 51 punti dalle patenti di guida.