Distribuite 600 agende scolastiche 2021/2022 della Polizia di Stato a tutte le terze classi delle scuole primarie della provincia

17

ISERNIA – Distribuite 600 agende scolastiche 2021/2022 della Polizia di Stato a tutte le terze classi delle Scuole Primarie della Provincia. Dopo la cerimonia di presentazione dell’agenda scolastica della Polizia di Stato “IlMioDiario” svoltasi a Roma il 19 maggio scorso alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Lamberto Giannini e dopo la consegna delle agende alle classi 3e (future 4e) delle Scuole Primarie degli Istituti Comprensivi “San Giovanni Bosco” e “Giovanni XXIII” di Isernia, i diari sono stati distribuiti a tutte le classi 3e delle Scuole Primarie della provincia.

Il 21 maggio, personale della Questura ha incontrato i giovani studenti dell’Istituto Comprensivo “G.N. D’Agnillo” di Agnone, che hanno accolto l’iniziativa con entusiasmo: emozionante l’Inno di Mameli cantato in coro dai bambini. Nella stessa mattinata, i poliziotti hanno incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “G.A. Colozza” di Frosolone: al termine, i bambini hanno espresso il desiderio di visitare la Questura nel prossimo anno scolastico. Il 22 maggio, gli agenti hanno incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “L. Pilla” di Venafro: i bambini hanno recitato poesie e illustrato i coloratissimi disegni realizzati per l’occasione. Anche loro hanno posto numerose domande ai poliziotti e hanno accolto con gioia il diario della Polizia di Stato per il prossimo anno scolastico.

Nella stessa mattinata, i poliziotti hanno incontrato gli studenti dell’Istituto Comprensivo “D.G. Testa” di Venafro: calorosa l’accoglienza con bandierine tricolore da parte dei bambini che hanno letto testi sulla legalità. Significativo l’albero della legalità realizzato dagli studenti: un ulivo all’interno del parco della scuola addobbato con disegni e testi sull’argomento. Al termine della mattinata, gli agenti hanno raggiunto la scuola primaria di Monteroduni, che fa parte dell’Istituto Omnicomprensivo “A. Giordano” di Venafro. Anche qui, i giovani studenti hanno ascoltato con interesse le parole di presentazione del diario.

Il 24 maggio è stata la volta degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Molise Altissimo” di Carovilli: i bambini hanno commosso i poliziotti cantando l’Inno di Mameli con la mano sul cuore. Hanno posto poi numerose domande agli agenti su diversi aspetti della loro attività quotidiana. Gli incontri sono terminati nella mattinata di ieri con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale di Colli a Volturno. Con l’occasione, il Capo di Gabinetto della Questura, dott.ssa Maria Zoccolillo ha consegnato al Dirigente dell’Istituto un attestato predisposto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza per la partecipazione degli alunni della Scuola Primaria di Rionero Sannitico al progetto “PretenDiamo legalità”.

Con questa iniziativa la Polizia di Stato, che ringrazia i dirigenti scolastici e i docenti di tutta la provincia per la disponibilità, si avvicina ai giovani studenti, nella consapevolezza che alla delicata opera di formazione e istruzione dei piccoli cittadini debbano cooperare tutte le istituzioni, per contribuire all’educazione e al rispetto delle regole ed alla conoscenza dei valori su cui si fonda la nostra società.