Domenica delle Palme, Lallitto: “C’è bisogno di pace!”

27

CASACALENDA – “C’è bisogno di pace! Se c’è una cosa che mi è mancata in questi ultimi due anni è stata “stringere le mani”. È un gesto semplice. Un modo educato di salutarsi. Un modo giusto per presentarsi. Un modo simbolico per dire all’altro che “siamo in pace” perché ti mostro che nella mia mano “non ho armi”. Oggi stringeremo mani e tra le nostre mani un ramoscello di ulivo benedetto, nostro simbolo di pace. Lo regaleremo, lo porteremo nelle nostre case, lo terremo tra le nostre cose quotidiane perché è così che si fa con la pace: la si dona alla gente, la si porta in casa, la si tiene tra le cose preziose. Ci auguriamo che arrivi pace dove oggi c’è guerra… e ogni giorno in tutti i cuori! Perché di pace c’è sempre bisogno!”.

Lo scrive sui suoi canali social, in occasione della Domenica delle Palme, la “Sindaka” di Casacalenda, Sabrina Lallitto.