Elda Tanasso, la poetessa molisana che incantò gli americani

Suo padre, Vincenzo, era nato a Portocannone (CB) il 21 ottobre del 1887

copertina Poetry con poesia della TanassoPORTOCANNONE (CB) – Vincenzo Tanasso nacque, 21 ottobre del 1887, a Portocannone (CB) da Giovanni e Annamaria. Nel 1905 decise di emigrare per gli Stati Uniti d’America. Giunse ad “Ellis Island” a bordo della “Equita”. In America sposò Grazia Gaspari (il cui fratello fu proprietario della fabbrica di occhiali “J. Garspari & Co.” ) le cui origini erano molisano-abruzzesi.

La coppia inizialmente andò a vivere nella cittadina di Harrison, contea di Westchester Country, New York. Ebbero sicuramente almeno due figlie: Elda e Gloria che studiarono presso la “Agnes Scott College”. La prima figlia, Elda, diverrà, dalla fine degli anni ’20 e per tutti gli anni ’50, una delle poetesse più amate d’America.

Elda era nata il 23 ottobre del 1917 a New York. Studiò e conseguì la laurea presso la prestigiosa “Columbia University”. Il suo libro di poesie “ The Dark Gaze” ottenne un successo clamoroso. Pubblicò le sue poesie sulle più importanti riviste del tempo: “Voices”, “Lyric”, “Columbia Poetry” e “New English Weekly”.

Nel 1946 arrivò l’ambito e meritato “Annual Awards, prestigioso riconoscimento, per una sua poesia, “The Creators”, con la motivazione: “ Poesia dolce, genuina e tranquillizzante. Piena di persuasive sfumature filosofiche”. Tra i tanti suoi lavori è giusto ricordare, oltre a “The Dark Gaze” (1944) e “The Creators” (1946), certamente “The Hunted Voice” (1937), “Sea at night” e “Spring-Piece”. Ha avuto l’onore di veder pubblicate le sue poesie accanto a nomi di prima grandezza. Tra questi Federico Garcia Lorca ( “Poetry” 1937) . Elda morì l’11 gennaio del 1997.

A cura di Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”