Elezioni, Leva (LeU) attacca Frattura: “Il crollo del pil in Molise ha anche la sua firma”

51

CAMPOBASSO – “Dal 2007 ad oggi il Molise ha perso il 16% di pil e le firme su questo tracollo sono le loro, sono di chi ha governato la regione in questi anni. Da Iorio a Pietracupa e il Pd. Questa è la fotografia dell’esistente e per questo chiediamo ai molisani uno scatto d’orgoglio. E le altre candidature certamente non parlano al futuro di questa regione”. Lo ha detto Danilo Leva (foto) a Campobasso presentando le liste di Liberi e Uguali alle prossime politiche.

E ancora: “Siamo il vaccino contro l’inciucio, non solo tra Renzi e Berlusconi ma anche contro Frattura e Patriciello, vedi le candidature. L’appello che facciamo ai molisani, a coloro che hanno perso la fiducia nella politica e sono nauseati dal teatrino e che si astengono, è che LeU riparte dal 4 dicembre 2016 e da quelli che quel giorno hanno avuto la forza di tornare a votare”.

Parlando dei competitori, Leva ha poi criticato le scelte del Pd, partito secondo lui che “da partito del lavoro è passato ad essere quello degli industriali”, in riferimento alla candidatura al Senato del presidente di AssoMolise Enrico Colavita: “Dobbiamo far tornare in pista l’idea di società civile e siamo in campo per vincere”.