Festa liturgica della Beata Vergine Maria di Bisaccia il 16 maggio 2020

46

festa beata vergine maria di bisacciaMONTENERO DI BISACCIA – Sabato 16 maggio 2020, in occasione della festa liturgica della Beata Vergine Maria di Bisaccia, il Vescovo della Diocesi di Termoli – Larino, S.E. mons. Gianfranco De Luca, presiederà la celebrazione della Santa Messa alle ore 18 presso il Santuario della Madonna di Bisaccia, senza concorso di popolo, insieme con i parroci e alla presenza del Sindaco Nicola Travaglini in rappresentanza di tutta la comunità montenerese.

Al termine della rito eucaristico, il vescovo Gianfranco De Luca impartirà la benedizione a tutto il paese.

DOVE SEGUIRE LA CELEBRAZIONE

La celebrazione sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Montenero di Bisaccia, all’indirizzo (@ComunediMontenerodiBisaccia) visibile anche per chi non è iscritto, oltre che sul sito della Diocesi di Termoli-Larino al link  http://www.diocesitermolilarino.it

Si informa infine che in occasione della ripresa delle celebrazioni liturgiche con la presenza dei fedeli, a partire da lunedì 18 maggio, la Comunità Pastorale Maria SS. di Bisaccia ha comunicato le date e gli orari delle Sante Messe e, soprattutto, le indicazioni utili per la partecipazione alle celebrazioni.

REGOLE DA OSSERVARE

Per questo sono necessarie e tassative alcune attenzioni da avere per l’ingresso in chiesa per le celebrazioni liturgiche secondo le indicazioni del protocollo firmato dalla CEI e dal Governo:

  1. L’ uso della mascherina che copra naso e bocca.
  2. L’ ingresso è vietato per chi presenta sintomi influenzali/respiratori, temperatura corporea uguale o superiore ai 37,5°C o è stato in contatto con persone positive a SARS-CoV-2 nei giorni precedenti.
  3. L’ uso di gel igienizzante per le mani all’ingresso e all’uscita dall’apposito dispenser.
  4. Seguire le indicazioni dei volontari per la dislocazione nei banchi per sedersi a distanza di sicurezza dove c’è l’adesivo segnaposto.
  5. Durante la celebrazione non è possibile dare lo scambio del segno di pace.
  6. La comunione può essere ricevuta esclusivamente sulle mani.
  7. Per le persone a rischio resta valida in questo tempo di pandemia la dispensa dalla partecipazione alle celebrazioni avendo la possibilità di seguirle attraverso i mezzi di comunicazione sociale.