Fp Cgil: “Maggiore attenzione per le carceri abruzzesi e molisane”

22

Carcere prigioneCAMPOBASSO – In un documento alle Presidentesse delle Corti d’Appello di L’Aquila e Campobasso, la FP CGIL Abruzzo Molise è tornata ad evidenziare il problema della carceri. “Servono risorse e messi, bisogna adeguare le strutture, mettere in sicurezza gli Istituti Penitenziari, assumere e formare il personale”: così commentano i sindacalisti Paola Puglielli, Antonio Amantini e Giuseppe Merola, che chiedono un forte e rinnovato investimento per il sistema carceri Abruzzo e Molise, restituendo la giusta dignità alle lavoratrici ed ai lavoratori tutti.

“La preoccupante pandemia ha segnato notevolmente l’apparato penitenziario, considerati gli aspetti ordinamentali e critici strutturali/logistici che caratterizzano le carceri – continuano – registrando contagi tra la popolazione detenuta e i lavoratori, senza dimenticare i decessi di un poliziotto penitenziario in servizio a Lanciano e di uno in quiescenza a Pescara. Come Funzione Pubblica Cgil – concludono Puglielli, Amantini e Merola – non ci stancheremo di intervenire a difesa della salute e del lavoro, cercando sempre un confronto dialettico con gli interlocutori per affermare una viva attenzione per chi lavora negli Istituti Penitenziari/Servizi Minorili, costituendo così un costante presidio democratico primario a tutela dei principi di legalità. Ora ci aspetterà una nuova sfida per il Paese tutto: i vaccini. L’unica speranza che arginerà questo buio”.