“Fronte Ucraina”, Francesco Battistini presenta il libro a Campobasso

16

Inviato de Il Corriere della Sera, racconta la guerra in presa diretta al pubblico della rassegna a firma dell’Unione Lettori Italiani e del Comune di Campobasso

battistini fronte ucrainaCAMPOBASSO – Una guerra impensabile, nel cuore di un’Europa incredula. Il conflitto in Ucraina è la catastrofe che non ci aspettavamo. Un dramma dagli esiti imprevedibili che già stravolge la nostra vita quotidiana e segnerà la storia dei prossimi anni. Il ritorno d’uno scontro fra i blocchi, Est russo contro Occidente, che credevamo d’avere archiviato con la fine della Guerra fredda. Un’immensa trincea che ci riporta agli incubi dei bombardamenti indiscriminati, delle fosse comuni, delle città assediate. Mariupol come Aleppo. Kiev come Sarajevo. Ma era davvero imprevedibile, questo fronte? Lì, dal fronte Ucraina, Francesco Battistini racconta tutto in presa diretta sin dal primo giorno.

Inviato de Il Corriere della Sera, da quasi trent’anni scrive prevalentemente di Balcani, d’Europa dell’Est, di Medio Oriente, di Nord Africa. È stato corrispondente da Gerusalemme e ha coperto a lungo una dozzina di conflitti, dall’Afghanistan all’Iraq. Di ritorno dall’Ucraina, farà tappa a Campobasso, ospite di Ti racconto un libro 2022, il laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione – promosso e sostenuto dal Comune di Campobasso e realizzato dall’Unione Lettori Italiani, con la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli e il patrocinio della Provincia di Campobasso.

Al pubblico presenterà il suo Fronte Ucraina- Dentro la guerra che minaccia l’Europa, un libro d’impressioni e d’analisi, una testimonianza scritta stando da questa parte della storia, L’Undici settembre dell’Europa. Tanti interrogativi, incluso quello che riguarda la prevedibilità del conflitto. Battistini non ha dubbi. Dovevamo aspettarcelo, perché questa guerra viene da crisi lontane, il crollo del Muro e la fine dell’Unione sovietica, e da quel che ne è derivato: l’espansione della Nato a Est, le ambizioni imperiali di Mosca, l’ansia di libertà d’una terra di con – fine e di dolori, da sempre spaccata in due. Questo libro è un viaggio negli ultimi mesi dell’Ucraina, attraverso grandi e piccole storie, protagonisti di primo piano e personaggi solo apparentemente minori, in un’alternanza di vicende del passato e tragedie presenti.

L’incontro con l’autore è in programma giovedì 10 novembre, alle ore 18.30 nel Circolo Sannitico di Campobasso, e al suo fianco ci sarà il giornalista Filippo Massari.