Giorgio Paglione presenta “Lo sterno d’Italia” ad Agnone

61

AGNONE – Martedì 10 agosto, alle ore 18, lo scrittore e poeta capracottese Giorgio Paglione presenterà ad Agnone il suo libro “Lo sterno d’Italia” (Rubbettino Editore). L’evento si terrà nella Villetta Maiella e sarà a ingresso libero. “Lo sterno d’Italia”, raccolta di poesie (Rubbettino Editore, 2019, pagine 116, euro 9,50 cartaceo. Collana Iride). «La poesia di Giorgio Paglione ci porta dentro il paesaggio dell’Alto Molise. Una poesia sensibile ai luoghi e come tale incoraggiante in un momento in cui il legame coi luoghi è molto allentato. Questo giovane poeta ci mostra in maniera limpidissima il suo affetto per lo sterno d’Italia carico di neve», ha detto Franco Arminio.

“Lo sterno d’Italia”, primo libro di Giorgio Paglione, è un libro che tiene a cuore i paesi, le montagne, la ruralità. In cui si affaccia timida la quotidianità romantica ed emozionale del duplice amore, terra e donna amata. Il volume raccoglie una serie di poesie scritte dal giovane molisano. Giorgio è il figlio di Candido Paglione, sindaco di Capracotta, che ha detto: «Un grazie dal profondo del cuore, Giorgio, per questo graditissimo regalo. Una grande soddisfazione per te e per tutti noi. Ad majora!».

Giorgio Paglione è nato nel 1991 e vive a Capracotta, comune molisano. È appassionato di fotografia, pilota di droni. Dottore agronomo e forestale, Paglione sostiene la causa delle Aree Interne d’Italia. Nel 2010 è stato insignito della benemerenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha studiato Scienze agrarie presso Unimol – Università degli Studi del Molise.