Gli auguri di felice anno nuovo del Sindaco di Isernia

97
Giacomo D’Apollonio, sindaco di Isernia

ISERNIA – In occasione dell’arrivo dell’anno nuovo Giacomo d’Apollonio, sindaco di Isernia ha inviato i tuoi auguri alla cittadinanza. Si legge sulla nota:

“Carissimi Concittadini,
ritengo doveroso anche quest’anno rivolgere a tutti voi il mio più sincero augurio d’un felice anno nuovo. Che il 2020 possa rivelarsi per la nostra intera comunità sereno, prospero e ricco di soddisfazioni. Spero, nel contempo, che l’anno che ci stiamo lasciando alle spalle porti via con sé tutti i problemi, le difficoltà, le ansie e le preoccupazioni sorte nel passato.
Nel 2019 l’amministrazione comunale, con un impegno costante, serio e silenzioso, ha risolto problematiche e criticità annose, ha raggiunto piccoli e grandi traguardi tutelando sempre l’interesse collettivo e creando i presupposti per un futuro migliore, un futuro che è già alle porte con l’arrivo del nuovo anno che ci accingiamo a festeggiare.
Ci attendono nuove sfide che affronteremo con rinnovato impegno, continuerà a guidarci l’amore per questa città, l’orgoglio di essere figli di questa terra e di riconoscerci nella nostra storia millenaria. Giorno dopo giorno, cercheremo con determinazione le migliori soluzioni ai problemi e alle criticità, con l’obiettivo di rendere Isernia sempre più bella e vivibile. Dovremo, inoltre, intervenire ancor più efficacemente per contrastare il disagio economico e sociale che ancora in larga misura assilla il nostro territorio. Per raggiungere questi risultati, però, sarà necessario affrontare anche il 2020 con coraggio e unità, con un impegno corale, senza paure e divisioni, senza riserva alcuna.

Sinceri auguri di benessere e felicità:
• alle famiglie della nostra città, che possano continuare a svolgere attivamente il ruolo fondamentale che la società riconosce loro;
• ai docenti che preparano i nostri giovani e agli studenti che stanno percorrendo la loro strada di formazione;
• ai lavoratori, ma anche e soprattutto a chi il lavoro non ce l’ha;
• a tutti coloro che si prodigano volontariamente a tutela dei più deboli e dei più bisognosi;
• agli anziani e ai malati e a chi se ne prende cura;
• ai rappresentanti delle istituzioni civili e religiose che si impegnano fattivamente per la comunità;
• a tutti coloro che assicurano la legalità e l’ordine nel nostro territorio;
• ai Consiglieri comunali ed ai Dipendenti dell’Ente che non mancheranno di continuare a svolgere il proprio ruolo con professionalità, impegno e senso di responsabilità.

Buon 2020 a tutti”.