Gli internazionali di nuoto 56^ Sette Colli parlano molisano

Martina Lonati ha stabilito il suo personale negli 800 stile con 9’12”93 crono e nei 400 stile ha stampato un interessante 4’30”77

Martina Lonati

ROMA – Esserci è stato già un grande successo ma Martina Lonati (nella foto) ha fatto qualcosa di più perché lei quando scende in vasca non lo fa solo per partecipare. Gli internazionali di nuoto 56^ Sette Colli parlano molisano grazie alla ragazza dell’H2O Sport che nello stadio del Nuoto al Foro Italico ha stabilito il suo personale negli 800 stile con 9’12”93, crono che le è valso il sedicesimo posto e nei 400 stile ha stampato un interessante 4’30”77 che le ha permesso di portare a casa il venticinquesimo posto finale.

Al di là dei piazzamenti ottenuti e dei riscontri cronometrici fatti registrare, la cosa importante è aver preso parte, a testa altissima, ad una manifestazione di livello assoluto, la più importante tra quelle in vasca, non solo a livello italiano.

Per avere conferma di questo basta citare Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, e Simona Quadarella oltre agli ori olimpici Katinka Hosszu, Florent Manaudou, Adam Peaty, Chad Le Clos , Femke Heemskerk e Pernille Blume, e rendersi conto della portata del Sette Colli. Per Martina Lonati, per l’H2O Sport e più in generale per il Molise del Nuoto è stato un momento importante, di grande commozione oltre che di orgoglio.

L’atleta del tecnico Giorgio Petrella ha mostrato cuore, muscoli e testa, consapevole delle difficoltà ma anche delle proprie enormi potenzialità, rese se possibile ancora più importanti dal lavoro svolto sotto lo sguardo attento del tecnico Petrella e del presidente Tucci.

“É stata una grande emozione – assicura la nuotatrice di ritorno da Roma – essere presente ad una manifestazione di questo livello non era certamente auspicabile qualche tempo fa. Lo è diventato grazie al lavoro svolto con il mio allenatore, con la società e grazie alla mia passione e al mio impegno per questo sport. Ringrazio – continua Lonati – chi mi ha sostenuto, chi mi è stato sempre vicino e mi ha indicato la strada da percorrere per arrivare a gareggiare con i campioni del nuoto internazionale. Grazie ai miei compagni, al mio allenatore Giorgio Petrella e a tutta l’H2O Sport per quello che fanno per me”.

Il pensiero dell’atleta biancorossa va poi al futuro. “Questo deve essere per me un punto di partenza e non di arrivo, nella maniera più assoluta. Continuerò a lavorare così cercando di migliorarmi e di crescere sotto ogni aspetto. Ce la metterò tutta”.