Guglionesi, annullamento sospensione “Punto nascite”: il comune aderisce al ricorso

Il sindaco: “Ci muoveremo con tutti i mezzi e in tutte le direzioni per evitare la chiusura anche di un solo reparto dell’Ospedale civile “San Timoteo” di Termoli”

Guglionesi logo

GUGLIONESI – Il Comune di Guglionesi informa la Cittadinanza che, in condivisione con altri enti territoriali e istituzionali, presso il TAR ha aderito al “Ricorso con richiesta di misura cautelare Inaudita altera parte ex Art. 56 CPA” per “l’annullamento, previa sospensione della nota della Struttura Commissariale per l’attuazione dai disavanzi sanitari della Regione Molise prot. 78739/2019 del 25.6.2019, con la quale è stato intimato alla Asrem di sospendere ogni attività presso il Punto Nascita di Termoli e di chiuderlo”.

L’atto della Struttura Commissariale, come noto, ha disposto “la temporanea sospensione dei ricoveri in regime ordinario in elezione e in urgenza presso l’Ostetricia dell’Ospedale di Termoli con decorrenza dal 1.7.2019, nonché la graduale dimissione/trasferimento presso centro HUB delle pazienti già ricoverate sulla base della situazione clinica”.

“Ci muoveremo – ha dichiarato il Sindaco di Guglionesi, avv. Mario Bellotti – con tutti i mezzi e in tutte le direzioni per evitare la chiusura anche di un solo reparto dell’Ospedale civile “San Timoteo” di Termoli. Fino a quando esisterà la Regione Molise non può non esserci un ospedale efficiente nel Basso Molise, ed è assurdo pensare ad un’attuazione, in corso da parte della Struttura commissariale, dedita a sopprimere servizi alla popolazione del territorio, strutture di vitale utilità. Guglionesi c’è… e ci sarà – è il messaggio del Sindaco di Guglionesi – in ogni azione di tutela del nostro territorio”.