Il 2020 della polizia di Campobasso: droga e reati contro la persona tra i fenomeni in evidenza, aumentate le segnalazioni per violenze

59

CAMPOBASSO – Nel corso del 2020 la Questura di Campobasso ha eseguito 45 tra arresti e fermi e denunciato 452 persone. Nell’ambito della specifica attività di controllo del territorio, il personale impiegato presso le sale operative della Questura e del Commissariato di Termoli ha gestito oltre 3.000 interventi con l’impiego delle pattuglie della Squadra Volante. I soggetti identificati nel corso dei servizi di controllo del territorio sono stati 32.000, mentre i veicoli controllati circa 20.000.

Per quanto riguarda l’attività di prevenzione e repressione dei reati in genere, l’attenzione è stata posta soprattutto verso quelli che destano maggior allarme sociale, tra cui i reati in materia di sostanze stupefacenti, contro il patrimonio e la persona. Negli ultimi 12 mesi, e dopo l’entrata in vigore della legge 69/2019 e del cosiddetto ‘Codice Rosso’, sono aumentate le segnalazioni per i reati di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e violenza sessuale.

Nel periodo di riferimento sono state evase circa 130 deleghe d’indagine riconducibili alla specifica normativa. Tramite l’applicazione ‘YouPol’ sono giunte circa 200 segnalazioni riguardanti prevalentemente i fenomeni di spaccio e consumo di stupefacenti. Particolare impegno è stato profuso anche nell’attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto della diffusione dei contagi da Covid-19, che ha portato ad un totale di circa 30.000 soggetti controllati e 372 violazioni contestate.