Il sindaco Lombardi ricorda Paolo Borsellino: “28 anni dopo, per non dimenticare”

70

ROCCAMANDOLFI – Il 19 luglio 1992 veniva assassinato a Palermo il giudice anti mafia Paolo Borsellino e oggi il sindaco di Roccamandolfi, Giacomo Lombardi (foto), lo ha ricordato su Facebook citando un suo famoso pensiero: “E’ normale che esista la paura, in ogni uomo, l’importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti”.

Lombardi, poi, aggiunge quanto segue: “Paolo Borsellino, 28 anni dopo… per non dimenticare!”.