Investimento mortale sulla FS Adriatica, rallentamenti tra Pescara e Termoli

93

TERMOLI – Circolazione fortemente rallentata ieri mattina – dalle 8.05 alle 10.20 – sulla linea FS Adriatica Pescara-Termoli, per l’investimento mortale di una persona (probabile suicidio) nei pressi della stazione di Francavilla al Mare.

La circolazione, inizialmente sospesa su entrambi i binari per consentire i soccorsi, è ripresa alle 9,10 a senso unico alternato su un solo binario.

Alle 10.20, terminati i rilievi di rito dell’Autorità giudiziaria, è stato concesso il nulla osta alla ripresa della circolazione anche sull’altro binario.

Durante la sospensione del traffico, la mobilità regionale è stata garantita con autobus sostitutivi tra le stazioni di Pescara e San Vito Lanciano.

Conseguenze per 15 treni: oltre al treno investitore – il Frecciabianca 8810 Bari – Milano ripartito con un ritardo di 130 minuti – un Intercity e una Freccia hanno registrato ritardi rispettivamente di 80 e 20 minuti.

Per quanto riguarda i treni Regionali, tre hanno registrato ritardi tra 50 e 80 minuti, cinque sono stati cancellati e quattro limitati nel loro percorso e sostituiti con bus.