Isernia, la Polizia ha celebrato il suo Patrono San Michele Arcangelo

31

ISERNIA – Porte aperte alla Questura per il “Family Day”. Oggi, alle ore 9,30 nel piccolo borgo, fra i “più belli d’Italia”, di Fornelli, la Polizia di Stato ha reso omaggio al suo Patrono e Protettore San Michele Arcangelo, con una Santa Messa officiata da S.E. Mons. Cibotti, Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro, coadiuvato dal Cappellano regionale della Polizia di Stato, don Francesco Rinaldi.

La cerimonia religiosa si è svolta nell’antica cornice della Chiesa di San Michele Arcangelo alla presenza del Questore di Isernia Vincenzo Macrì, del Prefetto Gabriella Faramondi, delle autorità civili, politiche e militari della provincia e degli alunni della scuola secondaria di primo grado di Fornelli e dell’ Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

Nell’ottica di quell’esserci sempre di cui la Polizia di Stato ha fatto il suo motto, è stato scelto il piccolo borgo come segno tangibile di “vicinanza” alla popolazione della Provincia. La celebrazione del Santo Patrono è proseguita presso la sede della Questura con l’immancabile appuntamento del “Family Day”, il progetto del Dipartimento della Pubblica Sicurezza nato con lo scopo di favorire un momento di condivisione con i familiari dei poliziotti, ospitati negli spazi e negli ambienti di lavoro.