Isernia, protesta “pocket money”: aggrediti i responsabili centro di accoglienza

caserma Carabinieri Isernia

ISERNIA – É stato necessario l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia per calmare un extracomunitario ospite di un centro di accoglienza pentro andato in escandescenza.

In particolare il giovane extracomunitario lamentando il ritardo nel rinnovo del permesso di soggiorno e la mancata corresponsione del “pocket money”, tuttavia non spettante in ragione della revoca della misura dell’accoglienza, ha cagionato lievi lesioni al gestore dello stabile ove attualmente domicilia e danneggiato parte degli arredi della struttura.

Solo grazie al tempestivo intervento dei militari subito allertati, la situazione non è degenerata e l’aggressore è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per lesioni personali e danneggiamento.