Isernia, referendum del 20-21 settembre: nomina degli scrutatori

63

nomina scrutatori

I seggi elettorali del Comune di Isernia sono 23, ai quali saranno destinati 71 scrutatori. Alla formazione dei seggi concorrono anche i presidenti e i segretari

ISERNIA – Si è riunita, ieri mattina, nella sede del Comune di Isernia, la Commissione elettorale comunale al fine di procedere, tramite sorteggio informatico pubblico, alla nomina degli scrutatori e delle relative riserve per i seggi elettorali del Referendum costituzionale del 20 e 21 settembre, riguardante il taglio dei parlamentari.

La Commissione è presieduta dal sindaco Giacomo d’Apollonio; gli altri componenti sono i consiglieri comunali Vittoria Succi, Giovancarmine Mancini e Giampiero Mancini. Ne è segretaria la dott.ssa Caterina Tromba, responsabile dell’ufficio elettorale comunale.

Già dal 2016, ossia dall’insediamento dell’attuale amministrazione, la Commissione ha deciso che la individuazione degli scrutatori e delle riserve avvenga per estrazione, col sorteggio computerizzato della Maggioli Informatica, al fine di evitare eventuali favoritismi e fraintendimenti, e per garantire imparzialità e massima trasparenza nelle operazioni di nomina fra tutti coloro che risultano iscritti all’Albo degli scrutatori.

I seggi elettorali del Comune di Isernia sono 23, ai quali saranno destinati 71 scrutatori. Alla formazione dei seggi concorrono anche i presidenti e i segretari. La nomina dei primi è specifica competenza della Corte d’Appello di Campobasso. Per la carica di segretario, ogni presidente ha la facoltà di indicare, in piena autonomia, una persona di sua fiducia.