Istat, in Molise l’indice di corruzione è all’11%

36

CAMPOBASSO – In Molise l’indicatore complessivo della corruzione si attesta intorno all’11%. Lo rileva l’Istat in una indagine sulla sicurezza dei cittadini relativa agli anni 2015-2016. Dal report dell’ufficio di statistica emerge, inoltre, che il settore più esposto (11,8%) è quello che vede la richiesta di tangenti o favori in cambio di benefici assistenziali. Dato, molto più alto rispetto alla media nazionale (2,7%).

Dall’indagine Istat vengono fuori anche altri numeri interessanti: su cento intervistati, 12 conoscono qualcuno, tra amici, parenti o colleghi, a cui è stato richiesto denaro, favori, regali in cambio di beni o servizi in almeno un settore. In questo caso, la sanità è quello più esposto (5,6).

Poi c’è anche il lavoro (5,1), uffici pubblici (4,5) e istruzione (2). In Molise, nel 2016, su 100 intervistati dall’Istat, 3,3 hanno detto di aver assistito nel loro ambiente di lavoro a scambi illeciti.