Jack Anthony “Blackjack” Ferrante famoso campione di football americano

24

CAMPOBASSO – Jack Anthony “Blackjack” Ferrante nacque a Camden, in New Jersey, il 9 marzo del 1916, da Giuseppe Antonio “Joseph” (nato a Campobasso, il 22 giugno 1889 – figlio di Francescopaolo e Maria Carlotta Severini – morì, aveva 64 anni, il 28 luglio del 1953) e Filomena “Florence” Venditti (nata il 5 dicembre del 1890 – morì, aveva 87 anni, il 7 novembre del 1978). Jack Anthony Ferrante era cresciuto durante la “Grande Depressione” nei quartieri poveri di South e West Philadelphia.

A dieci anni, per aiutare l’economia familiare, dovette lasciare la scuola per lavorare per la “A&P” (Great Atlantic & Pacific Tea Company). Appena poteva giocava a football nei parchi locali e nei campi di sabbia. Era alto un metro e ottanta ed era veloce, forte e sicuro di sé così, aveva 18 anni, quando iniziò a giocare per le squadre della “Eastern Pennsylvania Football Conference” (contrapponeva club semiprofessionisti a piccole squadre di college). All’inizio ottenne un “contratto” di 7 dollari a partita. Nel 1939 fu ingaggiato dalla “Wilmington Clippers” una squadra di proprietà dei “Philadelphia Eagles”. Nel 1941 Jack fu chiamato a giocare nella “NFL” (National Football League). Nel 1944 Jack coronò il suo sogno quando fu chiamato a giocare con i “Philadelphia Eagles”.

“Jack” fu determinante per gli “Eagles” che raggiunsero il titolo “NFL”(dal 1947 al 1949) e furono incoronati campioni della lega nel 1948 e 1949. “Jack” fu compagno di squadra del famoso quarterback Tommy Thompson. Nel 1940 venne inserito nella “All-Decade Team” del “NFL”. Il suo soprannome durante quegli anni era “Blackjack”. Si guadagnò gli onori del secondo team All-Pro nel 1945 e di nuovo nel 1949. Nel 1950 “Jack” ebbe la sua migliore stagione come giocatore. Si classificò nella Top 10 in yard per ricezione cinque volte e fu tra i leader di “touchdown” della “NFL” due volte. Dopo aver lasciato il football Jack lavorò nelle vendite per la “Ortlieb Brewing”. Continuò però ad allenare nel football liceale nella zona di Philadelphia. Nel 1959 i suoi “Monsignor Bonner Friars” vinsero il campionato cittadino e si i nel 1961. A metà degli anni ’60, Jack allenò i “Wilmington Comets” della “North American Football League”. Jack Anthony “Blackjack” Ferrante morì, aveva 90 anni, il 23 novembre del 2006 in una casa di cura di Yardley in Pennsylvania.

A cura di Geremia Mancini – presidente onorario “ambasciatori della fame”