Jelsi in un racconto, il 23 dicembre Premiazione Borsa di Studio 2016

Alla sala Convegni “G. Santella” l’’iniziativa dell’Associazione “S. Amanzio” giunta alla sua XIIª edizione

Jelsi in un raccontoJELSI (CB) – Ritorna anche quest’anno uno degli appuntamenti culturali più rilevanti promossi dall’Associazione culturale “San Amanzio” di Jelsi: la premiazione dei lavori della Borsa di studio “G. Santella”. L’iniziativa, giunta quest’anno alla sua dodicesima edizione, ha come tema di svolgimento “Jelsi in un racconto”.

Il compito è consistito nella realizzazione di un libro contenente una fiaba o una favola, interamente inventata e illustrata dai ragazzi. Il progetto si pone il fine di unire creatività e immaginazione dei partecipanti alle tradizioni, ai costumi, ai luoghi e alla cultura del nostro paese.

L’Associazione ha valutato i lavori insieme alla commissione esaminatrice (formata da studiosi ed esperti del settore) seguendo precisi criteri: qualità della presentazione; originalità e fantasia nell’invenzione della trama; quantità, originalità e creatività nella realizzazione delle illustrazioni; quantità e particolarità degli elementi della fiaba/favola collegati al territorio e alle tradizioni jelsesi; diversità dei materiali utilizzati; presenza di effetti speciali (sagomature, buchi e finestre, pop up…).

L’evento di premiazione si svolgerà venerdì 23 dicembre, alle ore 17:30, presso la sala convegni “G. Santella” nei locali dell’Annunziata, in Largo Chiesa Madre a Jelsi.

A precedere la premiazione ci saranno gli interventi, in ordine, di Nicola Maiorano (presidente dell’Ass. Cult. “San Amanzio”), Salvatore D’Amico (Sindaco di Jelsi), Silvia Santorelli (progettista culturale e didattico); a moderare l’incontro Marta Finelli (Ass. Cult. “San Amanzio).

La Borsa di studio, intitolata al compianto Giuseppe Santella (fondatore e promotore della stessa Associazione), vuole essere un utile supporto all’attività didattica delle scuole, ponendosi come ponte di collegamento tra la tutela delle tradizioni locali ed una metodologia di studio che faccia ricorso alle più recenti risorse didattiche.

Seguirà, al termine della premiazione e con i saluti di ringraziamento, un rinfresco offerto dall’Associazione ai presenti.