La bellezza dell’educare, Cittadinanzattiva incontra gli studenti

la bellezza dell'educareCAMPOBASSO – Cittadinanzattiva incontra gli studenti che hanno partecipato al progetto #aScuolaCiAttiviamo e che li ha visti protagonisti in percorsi di empowerment e laboratoriali innovativi, come il Teatro dell’Oppresso: il teatro come linguaggio e mezzo di conoscenza e trasformazione della realtà interiore.

Il talento si coltiva sui banchi di scuola, ognuno con le proprie doti, attitudini nascoste e aspirazioni, perché la scuola è il luogo di sviluppo per una riflessione più ampia.

Partire quindi dai giovani significa, per Cittadinanzattiva, costruire comunità intelligenti, inclusive e sostenibili, perché è importante contribuire a far sviluppare le proprie aspirazioni per motivarsi e appunto svilupparle, perché tutto è possibile.

È una presa di consapevolezza importante, ma lo è di più se genitori e insegnanti entrano nella loro lunghezza d’onda.

Per contribuire a questo l’Associazione ha organizzato un meeting con il dott. Ezio Aceti, psicologo psicoterapeuta che si occupa di terapia infantile e supporto alla genitorialità, il quale incontrerà nella mattinata di venerdì 22 gli studenti e a seguire, nel pomeriggio, docenti e genitori.

Questa giornata inoltre ufficializzerà l’apertura di uno Sportello di ascolto, con esperti e figure professionali di Cittadinanzattiva, rivolto agli studenti, ai genitori e agli insegnanti.

L‘evento è dedicato alla Prof.ssa Angelica Tirone, Dirigente scolastico recentemente scomparso che ha sempre trattato questi argomenti con profondo impegno e dedizione.

Vista l‘importante presenza del dott. Ezio Aceti, Cittadinanzattiva invita tutti i genitori e gli insegnanti a partecipare.