La Città del Tartufo, a Campobasso per parlare di candidatura Unesco

38

foto tartufo

L’assessore Cavaliere: “Appuntamento prestigioso, la regione punta forte su una delle sue più grandi eccellenze”

CAMPOBASSO – La Regione Molise e l’Associazione nazionale Città del Tartufo organizzano un evento speciale a Campobasso sabato 5 e domenica 6 settembre 2020.

La manifestazione è stata ideata soprattutto con l’obiettivo di illustrare nei dettagli la presentazione del dossier di candidatura – nella lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale – all’UNESCO della ‘Cerca e cavatura del tartufo’, attesa per il 2021.

Nel pieno rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid, nel Capoluogo molisano si terranno quindi gli ‘Stati generali’ del tartufo. Un importante momento di confronto che vedrà la partecipazione di esperti, addetti ai lavori e giornalisti provenienti da ogni parte del Paese.

“Campobasso – dichiara l’assessore all’Agricoltura Nicola Cavaliere – sarà per due giorni la capitale del tartufo. Il Molise ospiterà un appuntamento unico in Italia, prestigioso e fondamentale anche in vista della candidatura UNESCO che la regione sostiene già da tempo con determinazione e in tutte le sedi. Candidatura che nei mesi scorsi ho caldeggiato inviando una nota ufficiale al ministro Teresa Bellanova. La promozione internazionale – aggiunge l’assessore – di una delle nostre migliori eccellenze non può che fare bene al territorio, alla sua immagine e alla sua economia. Così come sottolineato tra l’altro nelle linee programmatiche del Presidente Toma”.

La due giorni è stato inaugurata sabato alle 9.30, presso il Centrum Palace di Campobasso, con i saluti delle autorità istituzionali.

PROGRAMMA

Sabato 5 settembre
– ore 9.00 registrazione dei partecipanti
– ore 9.30 inizio lavori del Seminario di Formazione Unesco con la guida e coordinamento del MiBACT e con la seguente scaletta di interventi:
-ore 9.30 saluti istituzionali del Presidente della Regione Molise, Donato Toma, del Presidente del Consiglio Regionale del Molise, Salvatore Micone, dell’Assessore Regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere;
-ore 10.00 introduzione ai lavori e Convenzione Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO 2003 a cura di Antonio Parente, Direttore Servizio UNESCO del MiBACT;
-ore 11.00 Michele Boscagli, Presidente Associazione Nazionale Città del Tartufo, e Fabio Cerretano, Presidente della Federazione Nazionale Associazione Tartufai Italiani) racconteranno il percorso di candidatura alla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco dell’antica usanza della “Cerca e Cavatura del Tartufo in Italia”, nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale dell’umanità;
-ore 12.00 interventi dei partecipanti e dibattito.
Moderatore Nicola Torrini – Agenzia di Stampa AVI News Città del Tartufo.
– ore 13.00 pranzo di lavoro;
– ore 15.00 ripresa lavori con la seguente scaletta di interventi:
-ore 15.00 Il programma di attuazione dell’intervento 10.2.1 del PSR Molise 2014-2020 in
tema di biodiversità, a cura dell’Autorità di Gestione del PSR Molise 2014/2020 della Regione Molise, Massimo Pillarella;
-ore 15.15 L’importanza della biodiversità per le eccellenze alimentari, a cura di Angelo Boscarino, esperto UNESCO;
-ore 15.45 Proiezione del video “Il tartufo in Molise” ed intervento di Michele Di Rienzo,
responsabile produzione centro di ricerca e sperimentazione per la produzione tartufigena presso il Centro vivaistico “Selva del Campo” di Campochiaro;
-ore 16.15 interventi dei partecipanti e dibattito;
-ore 17.00 termine lavori Moderatore Nicola Torrini – Agenzia di Stampa AVI News Città del Tartufo.
– ore 18.00 visita del centro storico di Campobasso
– ore 20.00 cena con degustazione prodotti tipici molisani presso il Centrum Palace Hotel & Resorts di Campobasso.

Domenica 6 settembre
– ore 10.00 visita guidata presso il Centro Vivaistico Forestale “Selva del Campo” di Campochiaro;
– ore 11.30 visita guidata ad Altilia, Sepino
– ore 13.30 termine dei lavori e pranzo presso l’Agriturismo “Il Rifugio del Massaro” di Guardiaregia (Cb).