La ‘Ndocciata si amplia, Saia lancia l’idea de “I riti del fuoco”

70

daniele saiaAGNONE – Ieri sera, ospite della trasmissione “Ingresso Libero” di Telemolise, il sindaco di Agnone Daniele Saia ha avuto modo di discutere in merito alla ‘Ndocciata. Per motivi sanitari, infatti, l’evento dell’8 dicembre è stato annullato. “Siamo però già a lavoro per realizzare un’iniziativa simbolica che onori la tradizionale ricorrenza”, spiega il primo cittadino. “Per promuovere al meglio una manifestazione, però, non bisogna unicamente guardare al proprio giardino. Bisogna fare rete costruendo ponti e collegamenti, soprattutto in un territorio piccolo come quello molisano in cui l’unione fa la forza”.

Per questo l’Amministrazione comunale di Agnone ha proposto di federare i fuochi del Molise “per dare vita ad un mese interamente dedicato ai riti del fuoco facendo partecipare alla ‘Ndocciata anche la faglia di Oratino, le ‘ndocce di Civitanova del Sannio, le farchie di Montefalcone nel Sannio e le ‘ndocce di canne di Belmonte del Sannio. Siamo già a lavoro per la firma di un protocollo di intesa a riguardo. Con l’annullamento della manifestazione dovuto al Covid-19, tale iniziativa è solo rimandata”.

Nei prossimi anni, conclude Saia, “Agnone dovrà puntare a rendere la ‘Ndocciata un evento trainante per l’economia della cittadina non solo nelle due date di riferimento, ma anche per l’intero mese di dicembre. Ulteriori dettagli a riguardo saranno comunicati nei prossimi giorni”.