“La ragazza di Hopper”, nuova avventura per il commissario molisano

50

la ragazza di hopperUna giovane cameriera di origine rumena viene trovata strangolata in una stanza al sesto piano di uno storico albergo di Roma. La scena del delitto somiglia in modo impressionante a un quadro di Edward Hopper, Stanza d’albergo del 1931. Il commissario Flavio Bertone, nell’affrontare l’indagine, entra coraggiosamente nel quadro di Hopper e si ritrova a fare i conti con sé stesso, con la sua vita passata e con un ambiguo personaggio della sua adolescenza molisana.

Già, perché come l’Ingravallo del Pasticciaccio di Gadda, anche Flavio Bertone è un commissario di polizia di origine molisana. La famiglia contadina, l’infanzia e l’adolescenza nel suo piccolo paese, tornano spesso a popolare le avventure di un commissario schivo, riservato, ma che all’occorrenza sa anche diventare coraggioso. Nei momenti più critici delle indagini, Flavio Bertone bofonchia tra sé e sé parole in dialetto, mezzi proverbi e, con la vana speranza di non essere inteso dai colleghi, timbra una espressiva imprecazione paesana. Quando poi il treno dei desideri comincia ad andare all’incontrario, il commissario Bertone rivede le sue montagne, le colline, le gite al mare, i primi amori e quella costante timidezza dalla quale non è mai guarito.

Fabio Bussotti attore, drammaturgo, sceneggiatore e traduttore, è nato a Trevi e vive tra Roma e Madrid. Si è diplomato alla Bottega Teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman. Ha vinto il Nastro d’Argento come Migliore attore non protagonista per il film Francesco diretto da Liliana Cavani. La ragazza di Hopper è la settima avventura del Commissario Bertone che si ritrova dentro un quadro di Hopper con la paura di non uscirne più. Le prime due, L’invidia di Velázquez e Il Cameriere di Borges sono disponibili in anche audiolibro grazie a Fabler Audio Edizioni.

Le altre avventure del Commissario Bertone

  • L’invidia di Velázquez, Sironi, 2008
  • Il cameriere di Borges, Perdisa Pop, 2011 nuova ed Mincione Edizioni, 2017 e in audiobook
  • Le lacrime di Borromini, Mincione Edizioni 2015
  • Al cuore di Beckett, Mincione Edizioni, 2016
  • San Francesco a Central Park, Mincione Edizioni, 2017
  • L’amico di Keats, Mincione Edizioni 2019

Mincione Edizioni – Una casa editrice europea. Lingua madre italiana e sede a Bruxelles

Nata a Roma nel 2015, diretta da Mariangela Mincione, dal 2018 Mincione edizioni si trasferisce a Bruxelles, dando vita a un ambizioso progetto editoriale e culturale, quello di una casa editrice europea che pubblica autori italiani in diverse lingue. Emblematica di questa svolta è l’edizione in quattro lingue (italiano, francese, inglese, spagnolo) del libro di Renato Serra, Esame di coscienza di un letterato, un testo che propone uno sguardo lucido e quanto mai attuale sul senso del “partecipare” e della vita stessa. Sempre quest’anno in francese pubblica Le anime disegnate di Luca Raffaelli. In direzione inversa è la collana “Dal Belgio”, dedicata alla letteratura belga contemporanea e rivolta a fare conoscere in Italia le voci di un paese plurale. (primi titoli: Racconti trappisti di Jean Jauniaux, Lo chiamavano Tony Barber di Thilde Barboni). Un ponte per accorciare le distanze tra le letterature europee e per valorizzare e promuovere la lingua italiana, che continua ad essere la lingua madre della casa editrice.

SCHEDA LIBRO

  • Fabio Bussotti
  • La ragazza di Hopper
  • Mincione edizioni
  • Collana Narrativa
  • Pagine: 300// Euro 16,90