La salvaguardia dell’ambiente parte da una vera informazione: la protesta di Emilio Izzo

59

prot1VENAFRO – Questa mattina, nella piazzetta antistante il Castello Pandone, dove si stava svolgendo il workshop “Strumenti finanziari per uno Sviluppo Sostenibile”, si è svolta la protesta pro ambiente degli esponenti di alcuni Comitati e Associazioni molisane: Comitato Internazionale contro le Camorre; Comitato Legge e Rifiuti Zero Sezione Molise; Associazione Italiana Insegnanti di Geografia Sezione Molise; Comitato Matrice contro Eolico Selvaggio e Comitato SS. Rosario di Venafro.

La protesta era in linea con le discussioni sulla pericolosità ambientale dell’inceneritore che dovrebbe smaltire, in territorio della piana di Venafro, i rifiuti provenienti da altre regioni.

Emilio Izzo ha dichiarato:

“Questo workshop è un’offesa all’intelligenza. In un territorio devastato ambientalmente dall’inquinamento non si può parlare di sviluppo sostenibile senza avere alla base una regolamentazione precisa. Dove non ci sono una programmazione legislativa sul territorio e una collaborazione con i cittadini, non si può parlare di salvagardia dell’ambiente. La politica continua a operare all’oscuro dei cittadini, perchè non informa la cittadinanza”.

Questa sera è prevista a Isernia, alle ore 18:00, nella Sala Gialla della Provincia un’assemblea dei comitati pro ambiente.