‘La Via del Tratturo a piedi. Da Pescasseroli a Campobasso in 6 tappe’, il libro di Bruno Petriccione e Sarah Gregg

27

CAMPOBASSO – Si chiama ‘La Via del Tratturo a piedi. Da Pescasseroli a Campobasso in 6 tappe’ il libro di Bruno Petriccione e Sarah Gregg. Un cammino sulle orme dei pastori, lungo gli antichi Regi Tratturi, dai monti selvaggi del Parco Nazionale d’Abruzzo alle dolci e accoglienti colline del Molise. Con un’introduzione di Luca Gianotti, Coordinatore del progetto “Via del Tratturo”. Percorribile sia a piedi che in bicicletta, con le tracce GPS (scaricabili gratuitamente dal sito di Ediciclo Editore).

Il percorso è diviso in sei tappe, da Pescasseroli a Campobasso, segue gli antichissimi Regi Tratturi Pescasseroli-Candela e Castel di Sangro-Lucera, si sviluppa su sentieri, mulattiere e stradine secondarie, ed è percorribile sia a piedi che in bicicletta. L’intero percorso copre 112 km, con una media di circa 19 km al giorno. Il dislivello complessivo in salita è di circa 3450 metri, mentre quello in discesa arriva quasi a 3720 metri, con una media di circa 570 metri al giorno in salita e 620 in discesa.

Solo una tappa supera la lunghezza di 20 km, con un dislivello di 900 metri. Per percorrere tutte e sei le tappe occorrono sei giorni, con un totale di 34 ore di cammino (escluse le soste) e una media di 5 o 6 ore al giorno. Il percorso si svolge in gran parte su strade sterrate o carrabili (quasi sempre in condizioni inadatte agli autoveicoli), in piccola parte su strade asfaltate secondarie con traffico veicolare molto scarso, ma spesso anche su sentieri o su tracce appena riconoscibili nella vegetazione.

– Descrizione particolareggiata e affidabile degli itinerari

– Mappe dettagliate dei percorsi in scala 1:50.000

– Profili altimetrici chiari

– Box di approfondimento storico, naturalistico e culturale

– Posti tappa convenzionati

Bruno Petriccione, abruzzese di nascita e di indole, è biologo ed ecologo. Lavora, col grado di Tenente Colonnello, nel Reparto Carabinieri Biodiversità di Castel di Sangro.

Sarah Gregg, nata in Cornovaglia, vive da trent’anni in Italia. La flora e la fauna, la fotografia, le parole, le mappe e il camminare sono le grandi passioni della sua vita e il suo lavoro. Entrambi sono autori di due guide che illustrano lunghi trekking su due dei cinque Regi Tratturi, pubblicate nel 2012 e nel 2013.