Luca Ciarla, l’alchimista del violino in concerto a Campobasso

63

luca ciarla

CAMPOBASSO – Domani, venerdì 19 agosto, al Castel Monforte alle ore 21,00 nella rassegna Voci dal Castello, organizzata con il sostegno del Comune di Campobasso si esibirà il molisano Luca Ciarla, l’alchimista del violino. Il programma che eseguirà Ciarla consiste in composizioni originali intrise di atmosfere mediterranee, dal sapore minimalista e insoliti arrangiamenti della tradizione popolare italiana presentate direttamente dall’artista.

L’artista crea le sue musiche con un pedale loop, la sua voce e diversi strumenti giocattolo, realizzando in solo e, rigorosamente dal vivo, tutta la partitura della sua orchestra, suonando il violino anche come una chitarra, un violoncello o una percussione.

In questo fantasioso mondo musicale Ciarla canta, fischia, suona altri strumenti e aggiunge nuove improvvisazioni; la musica si evolve continuamente trasformandosi in un’affascinante SolOrkestra

Nato a Termoli, in Molise, inizia a suonare il violino e il pianoforte all’età di otto anni. A dodici studia al conservatorio e pochi anni dopo inizia ad esplorare il jazz e in seguito anche la musica popolare. Si laurea in violino nel 1993 sotto la guida di Antonio Salvatore e poi studia presso la Scuola di Musica di Fiesole, come membro dell’Orchestra Giovanile Italiana, e la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo. Nel 1996 si trasferisce negli Stati Uniti per seguire un master dell’Indiana University e per studiare jazz con David Baker. Successivamente porta a termine anche un dottorato in arti musicali dell’Università dell’Arizona, dove insegna per alcuni anni. Vincitore di vari concorsi in Italia e all’estero, è stato premiato nel 1999 dalla prestigiosa organizzazione newyorkese Chamber Music America.