Madre morta nel Tevere, funerali ad Agnone nella stessa chiesa dove si sposò

AGNONE – Tutto il paese di Agnone si è fermato oggi per dare l’ultimo saluto alla 38enne molisana che il 20 dicembre scorso si è suicidata a Roma gettandosi nelle acque del Tevere, probabilmente con le sue figlie, gemelle di appena sei mesi i cui corpi non sono stati ancora ritrovati.

Il feretro è arrivato nel paese d’origine accolto da tantissima gente nel piazzale della chiesa Maria Santissima di Costantinopoli (foto), dove il vescovo Claudio Palumbo ha celebrato il funerale e dove la donna si era sposata.

Durante l’omelia il prelato ha invocato la fede nella Misericordia e affidato i familiari della donna a Dio. Molti gli amici della 38enne e del marito che hanno letto messaggi per ricordare la sua breve vita. In segno di lutto il Comune di Agnone ha annullato la ‘Ndocciata, tradizionale appuntamento della Vigilia di Natale.