Martina Lonati H2O Sport agli Internazionali di Nuoto 56° Sette Colli

Martina Lonati team

RICCIONE – Si può essere piccoli di età, ma grandi in vasca. É questo il caso di Martina Lonati che sulla carta d’identità alla voce anno di nascita ha scritto il 2004, in acqua si comporta come una veterana. A coronamento di un grande anno sportivo in cui ha conquistato a Riccione il titolo di campionessa italiana nella categoria Juniores1 nella distanza dei 400 stile libero e vice campionessa italiana negli 800 stile libero, per la portacolori dell’H2O Sport ci sarà la partecipazione agli internazionali di nuoto 56° Sette Colli (gareggerà venerdì e sabato), manifestazione internazionale con settecento nuotatori in vasca che vedrà al via i campioni mondiali ed europei, oltre che italiani. Gente del calibro di Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Detti, e Quadarella che, ad un mese dai mondiali di Corea, avranno modo di scaldare i motori oltre che gli ori olimpici Katinka Hosszu e Florent Manaudou, al rientro alle gare dopo circa tre anni, Ranomi Kromowidjojo ed Adam Peaty, Chad Le Clos e Femke Heemskerk e Pernille Blume.

La Lonati, dal canto suo, sarà la più piccola del lotto pronta comunque a farsi valere consapevole delle difficoltà dell’impegno ma anche delle proprie qualità. Arriva alla kermesse natatoria del Foro Italico con alle spalle una splendida performance al Rossini Swim Cup di Pesaro alla presenza dei vari Scozzoli, Paltrinieri, Chad Le Clos, ha portato a casa la miglior prestazione tecnica della manifestazione nei 400 stile vinti in 4’28”05. Con 707 punti la portacolori dell’H2O Sport ha dimostrato di avere un’ottima condizione e di poter dire la sua in ogni occasione.

Al Sette Colli la Lonati ha ottenuto il tempo di qualificazione in due gare: i 400 stile libero (accreditata con il tempo di 4’22”41) e gli 800 stile (tempo di accredito di 9’09”92.).

“Ci presentiamo ad una manifestazione di spessore assoluto – spiega il tecnico Giorgio Petrella – con campioni del calibro di Pernille Blume, Katinka Hosszu e la nostra Pellegrini tanto per citare qualche nome – pronte a dare spettacolo. Martina è un’esordiente in questa manifestazione e sarà tra l’altro la più piccola di età. Sarà al via con una buona condizione di forma ma senza nessuna aspettativa particolare se non quella di vivere la manifestazione come momento di ulteriore crescita della sua attività. Si gareggerà nel tempio mondiale del nuoto e questo renderà il tutto ancora più particolare. É cresciuta Martina, sono cresciuti i tecnici, è cresciuta la società e diciamo che il nuoto molisano sta crescendo. Scendere in vasca in questa manifestazione – prosegue Petrella – non è per tutti, speriamo di fare bene, di divertirci e magari tornarci anche nei prossimi anni. Siamo comunque felici e orgogliosi di quello che abbiamo fatto fino ad oggi”.