Montenero di Bisaccia, aggiornamenti su disposizioni del 4 maggio

96

montenero di bisaccia

MONTENERO DI BISACCIA (CB) – “Informo che da lunedì 4 maggio sarà riaperto il cimitero comunale, da lunedì al sabato, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17; l’accesso sarà consentito dal solo ingresso principale, che per intenderci è quello in fondo, dove c’è anche l’obitorio. Raccomando ovviamente di rispettare la distanza con le altre persone, di evitare assembramenti e di recarsi al cimitero possibilmente da soli o, al massimo, con un familiare convivente.

Come ormai saprete, il 26 aprile scorso il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato un nuovo Decreto con il quale ha adottato ulteriori misure per contrastare la diffusione del virus Covid-19, per il passaggio alla cosiddetta “Fase 2″ da lunedì prossimo, 4 maggio. Nel corso degli ultimi giorni sono state fornite molte interpretazioni su questo Decreto e sull’allentamento delle restrizioni personali che abbiamo vissuto tutti, ma nel momento in cui sto scrivendo non sono state ancora fornite risposte certe da parte del Governo in merito ad alcuni dei dubbi sollevati”. Lo riferisce in una nota il sindaco di Montenero di Bisaccia, Nicola Travaglini che prosegue.

“In questo momento, quindi, posso solo riportare la disposizione a cui la maggior parte di voi sta pensando e cioè che “sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.

Un’altra disposizione importante è questa: “Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”.

Ovviamente auspico che entro la giornata di oggi, o quella di domani, il Governo fornisca i chiarimenti del caso che, per quanto mi riguarda, girerò immediatamente alla cittadinanza anche per il tramite i canali informativi del nostro Comune, così come abbiamo fatto fino ad oggi.

Informo inoltre che il Presidente della Giunta Regionale ha emanato il 30 aprile scorso un’Ordinanza con la quale dispone, a partire dal 4 maggio e fino al 10 maggio 2020, che: “Tutti gli individui che alla data di adozione del presente provvedimento hanno soggiornato per più di 24 ore negli ultimi 14 giorni fuori dal territorio regionale del Molise hanno l’obbligo, una volta giunti nel territorio della regione Molise:

a) di comunicare entro due ore tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o ai numeri 0874.313000, 0874.409000 ovvero ai seguenti indirizzi email coronavirus@asrem.org; dipartimentounicoprevenzione@asrem.org;
b) di osservare, salvo diversa disposizione da parte del competente servizio regionale di sanità pubblica, quarantena obbligatoria, mantenendo la stessa per 14 giorni;
c) di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
d) di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;
e) in caso di comparsa di sintomi, darne immediata comunicazione con le modalità di cui alla precedente lettera a).

Ai medesimi obblighi di cui al comma 1 sono assoggettati, al momento del loro rientro nel territorio regionale del Molise, tutti gli individui che nel periodo di vigenza della presente ordinanza si rechino al di fuori del medesimo territorio per un periodo superiore a 24 ore.

Infine vi informo che la Direzione Generale per la Motorizzazione del Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli Affari Generali, ed il Personale, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha disposto la proroga al 15 giugno 2020 per la sostituzione degli pneumatici invernali (che potranno essere quindi utilizzati fino a quella data) con gli pneumatici estivi.

I testi completi di tutti i documenti citati in questo messaggio, potete trovarli cliccando sul link: http://www.comune.montenerodibisaccia.cb.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1645″.