Mostra di Amedeo Trivisonno “Il segno e il colore” nel weekend

il segno e il colore

La mostra, aperta lo scorso 9 novembre, si chiuderà nel fine settimana con orari straordinari

CAMPOBASSO – Lo scorso 9 novembre si è aperta la mostra “Il segno e il colore” di Amedeo Trivisonno presso Palazzo GIL di Campobasso. La stessa, viste le avverse condizioni di tempo resterà chiusa nella giornata di oggi e domani, 4 gennaio. Pertanto si potrà visitare la stessa nel weekend del 5 e 6 gennaio negi seguenti orari: dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

La scelta di realizzare una mostra dedicata ad Amedeo Trivisonno (Campobasso, 1904 – Firenze, 1995), nasce dalla volontà di portare all’attenzione del pubblico la figura e le opere di un artista noto e amato dai suoi corregionali, a vent’anni circa dall’ultima mostra a lui dedicata a Campobasso e dopo la scelta da parte della Regione Molise di acquisire nel 2008 la collezione costituita da oltre 1000 opere tra disegni, cartoni e opere da cavalletto, provenienti dallo studio del Maestro e di proprietà della famiglia.

La mostra “Amedeo Trivisonno. Il Segno e il Colore” punta l’attenzione su quello che è unanimemente considerato il tratto caratteristico del suo percorso artistico: l’essere un freschista di mestiere, attivo per committenze in buona parte ecclesiastica, pienamente consapevole del suo operare controcorrente in un secolo che ha visto i grandi artisti smontare e sradicare il linguaggio tecnico e formale tradizionale alla ricerca di nuove frontiere dell’espressione dell’arte.

Lui invece parte dalla forma e dalla tecnica dell’arte classica per ricoprire le pareti e i soffitti delle chiese di grandi figure e storie tratte dalle Sacre Scritture e dalle Vite dei Santi. Attraverso l’esposizione dei bellissimi disegni, bozzetti e soprattutto cartoni preparatori appartenenti alla collezione regionale, si intende ricostruire il suo fare arte attraverso il linguaggio formale, la tecnica e la materia.