Mostra fotografica di Francesco Cito dal 21 maggio al 2 giugno a Campobasso

Il 21 maggio alle 16,30 nella sala consiliare del Comune la presentazione

Mostra fotografica di Francesco Cito - I MisteriCAMPOBASSO – Le opere di Francesco Cito a Campobasso. L’emozione di un’antica tradizione racchiusa in uno scatto. Angeli e demoni sospesi tra cielo e terra, la vita dei santi, l’Immacolata Concezione, l’Assunta e il Sacro Cuore di Gesù. E poi lo sguardo impenetrabile della donzella che resta indifferente anche davanti alle provocazioni dei diavoli e alle loro carnali tentazioni. Tutta la magia dei Misteri raccontata in una grande mostra fotografica – promossa, quest’anno, dall’assessorato alla Cultura del Comune di Campobasso – nella quale saranno le immagini a parlare dell’evento che più di ogni altro rappresenta il capoluogo molisano.

Autore degli scatti il fotografo Francesco Cito, professionista di indiscussa bravura, conosciuto in tutto il mondo per i suoi reportage in cui ha saputo catturare l’incanto di un istante, la crudeltà delle guerre, la dolcezza e la felicità dei bambini, paesaggi spettrali e la violenza che si respira in realtà che non sono poi così distanti da noi. Il professionista di origini napoletane ha realizzato la sua personalissima ‘cronaca artistica’ del Corpus Domini lo scorso anno immortalando alcuni momenti della storica sfilata degli ingegni del di Zinno. Attimi che l’autore ha cristallizzato e che resteranno per sempre a disposizione dei campobassani perché le opere sono state acquistate dall’amministrazione di Campobasso che ha creduto nel progetto data l’importanza e la bravura dell’autore.

La mostra allestita negli spazi dell’ex Gil, sarà inaugurata il 21 maggio e resterà aperta fino al 2 giugno. Il Comune ringrazia la Fondazione Molise Cultura per aver ospitato nei locali dell’ex Gil la mostra. Intanto l’Assessore alla Cultura Emma de Capoa ricorda che è convocata per il giorno 21 maggio alle ore 16,30 presso al sala consiliare di Palazzo San Giorgio la conferenza stampa nel corso della quale sarà illustrata l’iniziativa, seguirà, alle ore 18, l’inaugurazione della mostra presso l’ex Gil in via Gorizia n. 1.