Nuoto, ottimi risultati della Swim Project Venafro alla prima stagionale

venafro-nuoto-swim-projectVENAFRO – É stata una domenica sportiva ricca di emozioni quella appena trascorsa, soprattutto nel nuoto con numerose gare di rilievo che hanno visto scendere in acqua le giovani promesse del nuoto regionale e nazionale.

Tra le manifestazioni di maggiore interesse, sicuramente, vi è stata la qualificazione per gli esordienti A alle finali del “Trofeo Lanzi”, in cui, nel concentramento di Frosinone, ha fatto il suo esordio stagionale, tra le altre, anche la Swim Project Venafro di coach Davide Dessì.

Tantissima era l’attesa per questo esordio, per vedere i primi risultati della squadra venafrana dopo il cambio nella guida tecnica e per saggiare le condizioni dei ragazzi alla prima gara della stagione. La risposta è stata eclatante.

La Swim Project Venafro, infatti, ha impressionato tutti con una salto in avanti ai limiti dell’incredibile, sia sul piano individuale, sia su quello di gruppo. Fin dalla prima gara è apparsa ben chiara la determinazione degli atleti di Venafro che, bracciata dopo bracciata, sono riusciti a conquistare i favori del pubblico e degli esperti.

Immensi sono stati i miglioramenti degli atleti che hanno letteralmente disintegrato i propri primati personali, abbassandoli di parecchi secondi. C’è chi, come la giovanissima Camilla Paolino, è riuscito a “tirar giù” addirittura ben 18 secondi dalla propria miglior prestazione.

Tra le migliori prestazioni sicuramente quella di Alessandro Peluso, che oltre a migliorarsi in modo esponenziale nelle varie distanze riesce a centrare il secondo posto nei 100 delfino. Fantastica anche la prova di Alessia Donia, anche lei con notevoli miglioramenti ed anche lei tra le prime tre nei 100 stile libero.

Immensi miglioramenti e grandi prove anche per Marianna Ricamato, Marilena Guglielmi, Guido Rossi e Josef Brancazio. La manifestazione ha visto anche l’ottimo esordio di Sofia Terriaca, Giulia Crocco, Francesca Monfreda, Elena Gatti e Vittoria Valentino.

Una grandissima prova è stata data anche dalle staffette, entrambe piazzate al secondo posto, a dare ancora più valore ad un competizione davvero esaltante.

Trofeo Città di Cassino

La Swim Project Venafro, però, è stata protagonista anche in un’altra manifestazione riservata questa volta alle categorie maggiori. Stiamo parlando del “Trofeo Città di Cassino”, nel quale Christian Tedeschi ha fatto registrare le migliori prestazioni di tutta la competizione, fermando il cronometro rispettivamente sui 23’’98 nei 50 stile libero e sui 51’’97 sulla doppia distanza.

Tempi questi di assoluto rilievo, considerando anche che si trattava della prima uscita stagionale e ciò non può che far sperare bene per il futuro per il velocista della squadra venafrana allenato dal coach Davide Dessì.

Estrema soddisfazione è stata espressa dalla dirigenza della Swim Project Venafro, che, con grande lungimiranza, negli anni, ha investito tantissimo sullo sport agonistico dando la possibilità a numerosi atleti di buon livello di esprimere il proprio potenziale e che quest’anno ha deciso di investire su un giovane allenatore proveniente dalla Sicilia.

Siamo solo ad inizio stagione ed il percorso è ancora lungo, ma in questo momento la scelta sembrerebbe essere azzeccata. Il giovane allenatore Davide Dessì, alla regia di questi grandi risultati, infatti, dopo soli tre 2 mesi alla guida della Swim Project Venafro sta facendo già parlare un gran bene si sé, riuscendo fin da subito a dare la sua impronta alla squadra e soprattutto infondendo nuovi stimoli e nuove motivazioni nel gruppo.

Prossimi impegni

Bottino ricco, quindi, alla prima (doppia) uscita della stagione per la Swim Project Venafro che adesso si prepara per i prossimi appuntamenti che vedranno la squadra impegnata già dalla prossima settimana con un doppio appuntamento a Roma, uno riservato ai giovanissimi esordienti ed uno invece di carattere nazionale dedicato alle categorie superiori.

Successivamente la squadra sarà impegnata a Campobasso in un Meeting al quale prenderà parte anche una selezione della squadra nazionale giovanile. Seguirà poi la trasferta di Lucca, per prendere parte ad un importantissimo Meeting di rilevanza nazionale, verso il quale il gruppo si muoverà compatto, a caccia di nuovi e sempre più ambiziosi risultati.