Poietika: La Parola è Donna, il programma del 28 settembre

30

la parola è donna 28 settembre 2022CAMPOBASSO – Nel ricordo dell’attrice molisana Paola Cerimele recentemente scomparsa, apre i battenti domani a Campobasso Poietika Art Festival che giunto alla settima edizione, è dedicato all’esplorazione della figura femminile in tutte le sue sfaccettature. Attiviste, artiste, economiste, autrici, il Premio Nobel per la Pace 2011, laboratori e confronti: da domani fino a domenica 2 ottobre (con il concerto sold out di Alice nel suo omaggio a Franco Battiato), a Poietika “la Parola è Donna”.

Un mito antichissimo e poco conosciuto racconta della ribellione di Lilith, figura di origine mesopotamica, prima donna di Adamo a cui lei non volle essere sottomessa. Con il dialogo condotto dal curatore artistico Valentino Campo con l’autrice libanese, giornalista e attivista per i diritti umani, Joumana Haddad, autrice della silloge poetica “Il ritorno di Lilith”, si apre domani sera (Auditorium del Palazzo GIL ore 18,30), il ciclo di incontri destinato naturalmente ad affrontare anche la drammatica attualità degli avvenimenti provenienti dall’Iran. Joumana Haddad è stata selezionata tra le 100 donne arabe più influenti al mondo per quattro anni consecutivi da «Arabian Business Magazine», per il suo attivismo culturale e sociale (ha pubblicato diverse opere di poesia e prosa tradotte in molte lingue). Ha lavorato nel giornale «An Nahar» dal 1997 e ne ha diretto le pagine culturali dal 2005 fino al 2017. Dal 2013 al 2016 è stata docente di scrittura creativa e poesia araba moderna presso la Lebanese American University.

Poietika Art Festival in serata si trasferisce al Teatro Savoia per accogliere alle ore 21, Le Mystère des Voix Bulgares, rinomato coro femminile a cappella noto per la sua interpretazione della musica popolare bulgara con arrangiamenti moderni. Tornato sulle scene musicali a venti anni di distanza dall’ultimo disco con “BooCheeMish”, pubblicato il 25 maggio da 4AD Records, il disco vede la partecipazione straordinaria di Lisa Gerrard, cantante di origini australiane nota al grande pubblico per aver co-fondato i Dead Can Dance, per le innumerevoli collaborazioni con Hans Zimmer (Il Gladiatore, Insider) ed Ennio Morricone (Fateless). Fondato nel 1952, con oltre 1.250 concerti fuori dai confini nazionali e numerose partecipazioni a festival musicali in tutto il mondo, il coro si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto internazionali, collaborando con artisti come Kate Bush, Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, U2 e il rapper Drake. In Italia si ricorda la storica collaborazione con Elio e le Storie Tese nella canzone Pippero contenuta nell’album “İtalyan, Rum Casusu Çıktı” del 1992. A dirigere il coro da 25 anni è Dora Hristova, diplomata al National Music Academy “Prof. Pancho Vladigerov”, e da anni impegnata nel perfezionamento della musica corale contemporanea. Il Coro femminile Mistero delle Voci Bulgare è nominato Ambasciatore Culturale nel paesi della UE dalla Federazione Internazionale dei Cori della Unione Europea.

Poietika nasce nel 2015 come luogo di incontri, di conversazioni e dialoghi, tra il locale e il globale, tra il Molise e il mondo. Tra gli ospiti straordinari delle passate edizioni: Steve McCurry, Adonis, Umberto Galimberti, Pupi Avati, Tahar Ben Jelloun, Antonio Moresco, Pino Bertelli, Ibrahim Nasrallah, Vito Mancuso, Vandana Shiva, Valerio Magrelli, Letizia Battaglia, Mariangela Gualtieri, Salvatore Natoli, Patrizia Valduga, e tanti altri.

Info e prevendita

POIETIKA: http://www.poietika.it

FONDAZIONE MOLISE CULTURA: http://www.fondazionecultura.eu