Premio nazionale Microconferenze, nuovo riconoscimento per l’ISS Alfano

27

premio nazionale umanistica

TERMOLI – Dopo un’annata ricca di vittorie nel campo del debate, per gli studenti dell’Alfano ancora un riconoscimento legato alle competenze di “public speaking”. Per il secondo anno consecutivo, infatti, un’alunna dell’IISS Alfano si è aggiudicata il primo posto del Premio Nazionale “Microconferenze”. La manifestazione, giunta quest’anno alla terza edizione, è promossa dall’IISS Fermi di Policoro (Matera) in collaborazione con Fondazione Euducation, APIS (Amore per il sapere) e Romanae Disputationes e prevede che gli studenti realizzino in video una microconferenza, cioè una breve performance oratoria (min. 5 – max. 15 minuti) su argomenti a scelta dello studente, legati in qualche modo a discipline curricolari, in chiave tematica, personale, critica e pluridisciplinare.

La giuria, formata da scrittori, giornalisti e docenti universitari, esperti di innovazione didattica e di comunicazione, valuta i video in termini di resa narrativa, originalità, pertinenza e rilevanza, capacità di interpretazione e dizione, correttezza e accuratezza dei contenuti. Dopo Sara Leccese, che si è aggiudicata il primo posto nell’edizione 2020, accompagnata dal terzo posto di Beatrice Lemme, quest’anno il primo posto nella categoria umanistica è andato al video realizzato da Sophia Valente, studentessa della 4B del liceo classico. Il video di Sophia, dal titolo “Io non sono d’accordo con te”, come anche quelli di Sara e Beatrice premiati lo scorso anno, sono visibili su Youtube.