Presentazione del graphic novel Jepi Jora di Croma a Campobasso

34

locandina croma campobassoCAMPOBASSO – Martedì 21 dicembre 2021 alla sala cinema Alphaville, in via Muricchio 1 a Campobasso, si svolgerà la presentazione del graphic novel Jepi Jora di Croma, illustratrice e street artist di Campobasso. Croma, nome d’arte di Claudia Romagnoli, è un’illustratrice e una street artist di Campobasso. Dopo molti anni vissuti a Roma, da quasi due anni Croma è di nuovo in Molise, continuando da questa terra e in questa terra a disegnare, inchiostrare e dipingere muri. In collaborazione con l’Associazione Malatesta di Campobasso, promotrice e organizzatrice del Draw The Line – Festival di street art arrivato ai suoi primi 10 anni – Croma ha lasciato finora sue tracce in città in vari luoghi: in Via dei Martiri Molisani della Resistenza, al quartiere Cep, dove un suo muro, fatto appositamente per il 25 aprile del 2021, data della liberazione dal nazifascismo, racconta della banda partigiana di Trivento, con a capo Giovanni Porfirio e Mary Neimann; in via Fruli, davanti la scuola Jovine, delle musiciste dipinte per terra, campeggiano in testa e in coda all’attraversamento pedonale che conduce gli e le studenti quotidianamente verso scuola e verso casa; in uno degli ingressi laterali del mercato coperto di Via Monforte, delle Madras de Plaza de Mayo manifestano chiedendo verità e giustizia per i loro figli e nipoti desaparecidos. Alla Casa del Popolo di Campobasso in via Gioberti, poi, un muro all’ingresso della struttura racconta di Brigante del sudpostunitario. In primavera Croma realizzerà anche un muro a Castelpizzuto, essendo risultata vincitrice del bando “Sentieri di Acqua e Pietra”, un progetto della Direzione Regionale Musei Molise.

Croma, è autrice di un graphic novel in uscita in questi giorni, ed edito dalla casa editrice di Roma Il Galeone: JEPI JORA. Ambientato tra l’Italia e l’Albania, tra Roma, Bari, Durazzo e Kukes, è la storia di un viaggio fisico e mentale, con la testa e a pedali, che è una sfida, una rivalsa, un percorso di autodeterminazione, fatiche e sorrisi. Tra i 20 mila albanesi che nel 1991 sbarcano dalla nave Vlora a Bari, c’è anche Jora, una quattordicenne delle montagne del nord. Jora osserva ciò che le si srotola intorno, attraversa lingue e territori, incontra ostilità e solidarietà. Per intraprendere infine un altro viaggio, fisico e mentale, con la testa e a pedali, che è una sfida, una rivalsa, un percorso di autodeterminazione e fatica. A trent’anni dallo sbarco albanese JEPI JORA è una storia illustrata che prende biciclette, navi tram e furgoni. E’ un graphic che parla di razzismo, sfruttamento e patriarcato. E’ un’avventura che disegna ciclofficine, periferie, scuole e case di borgata. E’ una pedalata che supera confini, lingue, categorie e differenze.

Frutto della collaborazione tra la Casa del Popolo, l’Associazione Malatesta e Fermenti Liberi, Jora sbarcherà alla sala cinema Alphaville, per la prima molisana, il 21 dicembre 2021 alle 19 per una presentazione del graphic durante la quale sarà presente l’autrice. Durante la serata sarà possibile visitare la mostra sui dieci anni del Draw the Line. Sarà inoltre presente un banchetto con stampe di Croma, a sottoscrizione e a sostegno della Casa del Popolo di Campobasso