Il racconto del Molise in bianco e nero con Flavio e Lucio Brunetti

terra tradita mostra

Dal 1° al 24 febbraio presso la sala A x A della Palladino Company in mostra 213 scatti dell’archivio. All’inaugurazione ci sarà anche la presentazione del libro

CAMPOBASSO – Venerdì 1 febbraio ore 19 nella sala A x A della Palladino Company (prima di Decatlon) a Campobasso in mostra 213 scatti dell’archivio di Flavio e Lucio Brunetti degli anni ’70 e presentazione del libro Terra Tradita. Ingresso gratuito, mostra visitabile fino al 24 febbraio tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00.

“La nostra terra ai margini della nazione, la nostra terra dei sogni delle grandi opere che avrebbero dovuto portaci oltre quei margini divenute, col tempo che passa, modeste e mai adeguate al ritmo di oggi. La nostra terra, eterea e dura, come i disegni delle nuvole, come i sassolini nel palmo della mano come gli incerti voli dei passeri”.

Dunque Flavio Brunetti torna a raccontare il Molise attraverso il suo bianco e nero da fotoreporter sociale scandagliando dentro gli anni ’70 del secolo scorso. Diverse le sezioni della mostra: dalle occupazioni della case popopolari sotto la collina di San Giovannello che portarono all’arresto di uno studente, alle manifestazioni di solidarietà con il Chile di Allende, dal crollo di Monacilioni alla costruzione del viadotto del Liscione, fino alle lotte operaie della Fiat di Termoli, le condizioni di vita dei nostri contadini, la rivolta nel carcere di Campobasso. Uno spaccato di una regione e di una generazione “tradita”, rigorosamente in bianco e nero, che riassume i grandi sogni di una generazione che era uscita dalla guerra e che sognava democrazia e diritti, così come milioni di uomi e donne in quell’epoca.