Referendum costituzionale, Lallitto: “Il mio voto resterà segreto”

29

CASACALENDA – La sindaca di Casacalenda, Sabrina Lallitto, è intervenuta su Facebook in merito alla sua posizione rispetto al referendum dei prossimi 20 e 21 settembre: “Non mi sono mai pronunciata – spiega la prima cittadina – perché credo che il referendum sia davvero l’espressione massima della libertà di un popolo. Modificare la Costituzione – ciò su cui siamo chiamati a esprimerci – è una scelta che dobbiamo fare fermandoci e riflettendo, possibilmente senza essere condizionati dai partiti politici e dagli interessi degli stessi”.

La Lallitto, poi, aggiunge: “Cambiare la legge fondamentale dello Stato italiano è una scelta che ci riguarda personalmente e direttamente ed ha un peso non indifferente nella vita della nazione. È sempre più evidente che si è persa la fiducia nella politica e ancora di più nei politici: riuscire a governare in un Paese come il nostro, fatto di partiti che cambiano continuamente, di schieramenti ibridi a seconda delle necessità, di cambi di bandiera, di piccolissime rappresentanze probabilmente inascoltate, è davvero complesso. Ma prendere decisioni di pancia non è quanto siamo chiamati a fare”.

Il referendum, evidenzia la “sindaka”, è “la chiamata diretta del popolo a decidere per il futuro… È importante esprimere il proprio pensiero e farlo liberamente. Dunque la mia posizione resterà segreta come è giusto che sia il voto di ciascuno di noi e, a maggior ragione di chi amministra, poiché potrebbe, pur non volendolo direttamente, condizionare il pensiero e l’azione di qualcuno. Ma vi esorto a leggere e informarvi sulle conseguenze di entrambe le scelte, sul peso di ciascuna delle due possibilità. E poi, pensando a voi stessi, ai vostri figli, al futuro del Paese che amiamo, scegliere liberamente”.