Riccia, tamponi rapidi ai volontari AVIS: il bilancio del primo appuntamento

27

avis tamponi rapidi

Nel poliambulatorio di Riccia effettuati 21 test e altrettante donazioni di sangue. Lo screening gratuito, per la rilevazione dell’antigene SARS-CoV-2, verrà riproposto a breve

RICCIA – Solidarietà e prevenzione. Due concetti che stanno a cuore all’AVIS Molise promotrice nei giorni scorsi di una raccolta sangue arricchita per la prima volta da uno screening contro il Covid-19. Nel poliambulatorio di Riccia il personale medico e gli infermieri dell’associazione hanno sottoposto a tampone antigenico per la rilevazione del SARS-CoV-2 i volontari che avevano prenotato la donazione.

Importanti i numeri rilevati: 21 test rapidi e 21 donazioni.

L’evento ha fatto da apripista a una sorta di campagna volta alla prevenzione della malattia che sta mettendo in ginocchio il mondo intero, cioè una serie di appuntamenti che si svolgeranno sempre in concomitanza con le donazioni e che verranno previsti nel corso delle prossime settimane.

Il rispetto delle normative anticontagio da coronavirus è in cima alle priorità dell’AVIS Molise, tanto che, sin dall’inizio della pandemia, il presidente Massaro, il direttivo regionale e tutte le associazioni comunali ricordano di continuo ai donatori e agli aspiranti tali che dare un contributo è possibile, in ossequio alle restrizioni in atto.

Nel poliambulatorio di Riccia sono stati garantiti il distanziamento e la massima sicurezza alle persone giunte per donare: una stanza era stata dedicata ai test rapidi e un’altra alla raccolta sangue.

I riscontri sono stati ottimi e preziosi e a breve verrà organizzato un nuovo screening gratuito per i volontari.