Riccia, Testa: “Un solo caso di positività, non esiste focolaio di infezione”

65

ricciaRICCIA (CB) – “Ad oggi registriamo un solo caso di positività confermato, attualmente ricoverato in buone condizioni di salute presso il reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, con il quale sono quotidianamente in contatto telefonico. In paese non sono stati evidenziati altri casi di contagio e non esiste alcun focolaio di infezione, mentre le persone in quarantena, tutte asintomatiche, sono 62”.

Lo comunica Pietro Testa, sindaco di Riccia, uno dei paesi del Molise dove è stata istituita con ordinanza del governatore Donato Toma la zona rossa.

“Resta dunque confermato – aggiunge – che il contagio del nostro unico concittadino è da ascriversi al contatto avuto con il medico forestiero del 118 che ha prestato servizio nella postazione di Riccia, che si è provveduto a sanificare nell’immediato”. Intanto, fa sapere il primo cittadino, “registriamo la positiva risposta di tutta la cittadinanza che si sta attenendo con scrupolo e coscienza alle disposizioni cautelari, tanto da non far registrare quasi nessuna segnalazione delle forze dell’ordine in merito a comportamenti vietati”.