Riconoscimento di “Patrimonio materiale dell’umanità” per la transumanza, prima riunione del Comitato Tecnico-Scientifico

40

CAMPOBASSO – “Una nuova, ambiziosa e straordinaria sfida, per ottenere il riconoscimento di “Patrimonio materiale dell’umanità” per la transumanza! Una tradizione che rispecchia l’identità del Molise, che rappresenta un valore aggiunto per la nostra cultura e per il nostro turismo, che nel 2019 ha ottenuto il riconoscimento di bene immateriale dell’umanità”.

Così l’assessore regionale alla cultura, Vincenzo Cotugno, a proposito della prima riunione (tenutasi in assessorato) del Comitato Tecnico-Scientifico, formato da professori universitari, storici, dalla madrina internazionale Carmelina Colantuono e da Nicola Di Niro, “che certamente coinvolgerà altri rappresentanti del territorio, in primis il Comune capofila del progetto CIS, presentato da 59 comuni, per la valorizzazione dei tratturi”, aggiunge Cotugno.

“Ritengo occorra una Governance unica, con la Regione Molise motore trainante, affinché la Transumanza spinga ancor più forte le azioni di valorizzazione dell’intero territorio regionale a livello nazionale ed internazionale. Transumanza patrimonio materiale dell’umanità: uniti vinceremo questa affascinante sfida!”, conclude l’assessore.